Viaggiare con il cane: auto o aereo?

viaggiare con il cane

Qual è il mezzo di trasporto più idoneo per viaggiare con il cane?

Considerato quanto ami il tuo cane, è normale che tu voglia portarlo con te praticamente ovunque. Magari hai anche il desiderio di fare un bel viaggio insieme al tuo peloso.

Come organizzare questa nuova avventura? Si può viaggiare con il cane in aereo? O forse è meglio optare per l’auto, soprattutto se il tragitto è abbastanza lungo?

In questo articolo abbiamo riassunto i pro e i contro delle due possibilità, per aiutarti a scegliere la soluzione migliore per il tuo amico di zampa.

Viaggiare con il cane: aspetti burocratici

Una delle prime cose da considerare prima di partire con il proprio peloso sono gli aspetti normativi.

Se ad esempio hai in programma un viaggio in aereo sarà necessario organizzarsi per tempo per essere certi di non perdersi alcun adempimento burocratico.

Le regole in merito ai viaggi con gli animali variano in base alla compagnia aerea e al Paese di destinazione.

Regolamento per viaggiare con il cane in aereo

In linea di massima, è sempre necessario segnalare la presenza del cane, meglio ancora se già in fase di prenotazione.

È molto probabile che anche il tuo peloso debba pagare una sorta di biglietto: il prezzo dipende dalla compagnia aerea e dalle dimensioni del cane.

Se ti stai chiedendo se è possibile viaggiare con il cane portandolo con te in cabina, anche in questo caso non esiste una regola univoca: alcune compagnie aeree destinano tutti gli animali direttamente in stiva, mentre altre riservano questo trattamento solo sopra un determinato peso.

Esistono addirittura compagnie che non accettano animali, né in cabina né in stiva.

In ogni caso, il cane dovrà restare per tutto il tempo all’interno di un trasportino o di una gabbia apposita.

Naturalmente ogni compagnia aerea ha le proprie regole anche in merito alle dimensioni e alla tipologia della “cuccia da viaggio”.

Soprattutto per la stiva, scegli comunque una gabbia abbastanza grande da permettere al tuo peloso di distendersi e muoversi comodamente.

Regole per l’ingresso nel Paese di destinazione

Viaggiare in auto è ovviamente molto meno complicato, ma questo non significa che non esistano regole da seguire. Viaggiare con il cane all’estero, ad esempio, implica la necessità di rispettare le regole per l’ingresso di animali nel Paese di destinazione: informati visitando il sito internet dell’Ambasciata o del Consolato di riferimento.

Potrebbero richiederti, ad esempio, un certificato di salute del cane o determinate vaccinazioni. Certo è che, per gatti, cani e furetti che viaggiano all’interno dell’Unione Europea è obbligatorio il passaporto UE.

Non dimenticare quindi di mettere in valigia tutta la documentazione necessaria e tenerla a portata di mano fino a che non sarete arrivati a destinazione!

Alcune compagnie aeree non ammettono in cabina nemmeno cani di piccola taglia.

La sicurezza innanzitutto: cosa scegliere tra auto e aereo?

Anche se molti faticano a convincersene, è provato che l’aereo sia il mezzo di trasporto più sicuro per le persone. Si può dire lo stesso anche per gli animali?

Se devi lasciare il tuo peloso in stiva, ad esempio, non lo avrai sotto controllo durante il viaggio con il rischio di non riuscire a intervenire in caso di problemi. Un elemento, questo, che rende l’aereo una soluzione meno sicura per il tuo cane di quanto non lo sia per te.

Somministrare calmanti durante il viaggio: una buona idea?

È importante ricordare che l’uso di farmaci sedativi e calmanti durante i viaggi aerei è fortemente sconsigliato.

Da un lato proprio perché nessuno in stiva potrebbe intervenire in caso di effetti collaterali, dall’altro perché sotto l’effetto di farmaci il cane percepirà comunque gli odori e i rumori di questo ambiente insolito, ma non sarà in grado di muoversi con prontezza e si sentirà quindi ancora più perso e in difficoltà.

I sedativi potrebbero quindi avere un effetto totalmente contrario a quanto desiderato, aumentando nettamente la paura del tuo peloso.

Proprio per questo sempre più compagnie scelgono di non trasportare animali sedati, né in stiva né in cabina.

 Viaggiare con il cane in auto: i pro

Se scegli di spostarti in auto, avrai il tuo cane sempre sott’occhio e potrai reagire facilmente in caso di crisi di panico o di mal d’auto.

Poter tranquillizzare il tuo tesoro per tutta la durata del viaggio è un vantaggio non da poco. Spesso la tua presenza e il contatto con te è il primo tranquillante per il tuo peloso! In questo senso l’auto è sicuramente una soluzione più sicura per viaggiare con il cane.

Accessori imprescindibili per viaggiare con il cane in auto sono una griglia divisoria per il bagagliaio, le cinture di sicurezza per cani o un robusto trasportino.

Degli accessori di elevata qualità renderanno il viaggio piacevole e confortevole e soprattutto, nel malaugurato caso di un incidente, potranno rivelarsi un salvavita per il tuo adorato compagno di zampa.

© Monika Wisniewska / stock.adobe.com

L’importanza del comfort

Anche in fatto di comodità, l’auto non teme paragoni: viaggiare con il cane in auto significa infatti poter fare tutte le soste necessarie, che sia per fare pipì o per sgranchirsi le gambe con una breve passeggiata.

Una situazione per diversa dal dover stare seduti o rinchiusi per ore su un areo!

Durante il volo, poi, il cane non dovrebbe mangiare molto, e probabilmente non berrebbe volentieri nemmeno potendo: un problema che in auto non si pone.

Naturalmente, esistono le eccezioni che confermano la regola: ci sono cani che volano volentieri, ma verosimilmente sono proprio pochi.

Talvolta la distanza fa la differenza

È innegabile che i motivi a favore dell’auto siano molti di più rispetto all’aereo.

Quando si tratta di viaggiare con il cane, però, c’è un altro fattore che potrebbe ribaltare la situazione e far optare per l’aereo: la distanza.

Alcune mete, anche all’estero, sono raggiungibili anche in auto, con la giusta organizzazione. Ma se c’è un oceano a separarvi dalla vostra destinazione, le alternative all’aereo sono pressoché nulle.

Tieni comunque presente che il volo può essere davvero scomodo e stressante per il tuo cane. Se si tratta solo di una vacanza, prendi in considerazione anche un dog sitter o una buona pensione per cani, dove il peloso sarà coccolato in attesa del tuo rientro.

Se invece stai pianificando un viaggio di diversi mesi o addirittura decidendo di trasferirti all'estero, non c'è altra soluzione: il tuo amico di zampa deve venire con te. Preparalo bene al lungo viaggio che lo aspetta e abitualo per tempo al trasportino.

Indipendente da cosa sceglierai di fare, viaggiare con il cane può rivelarsi un’avventura bellissima. Ti auguriamo di viverla al meglio!

I nostri articoli più utili
8 min

Il cane soffre la macchina: come rimediare

Se ti stai chiedendo se un cane che soffre di cinetosi è in pericolo di vita puoi tranquillizzarti: naturalmente no. Ma soffrire di forti nausee e addirittura arrivare a vomitare ogni qual volta si mette zampa su un mezzo di trasporto può diventare davvero stressante, sia per te che per il tuo povero peloso. Sappiamo bene che i nostri fedeli amici non amano spostarsi e che qualsiasi cambiamento di ambiente crea loro un certo livello di ansia: questi disturbi non fanno che rafforzare questa condizione fisiologica e possono creare in breve tempo un vero e proprio circolo vizioso. Ecco perché, se il cane soffre la macchina, è importante intervenire quanto prima per cercare di risolvere il problema.

Sintomi: come capire se il cane soffre la macchina

10 min

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza

Finalmente ci siamo, le vacanze sono vicine! Purtroppo però, per chi ha la fortuna di godere della compagnia di un amico peloso, l’entusiasmo per le tanto attese ferie va spesso di pari passo con una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza? Se questa volta, per qualsiasi motivo, non ti è possibile portare con te il tuo compagno di zampa, un dog sitter o una pensione per cani possono essere un’ottima soluzione. Ma qual è la soluzione migliore per il cane? Quali sono i prezzi di entrambe le possibilità e a cosa devo fare attenzione in particolare? In questo articolo abbiamo riassunto i pro e i contro di ciascuna alternativa, per aiutarti a capire quali sono le mani migliori a cui affidare il tuo tesoro in tua assenza.
16 min

Andare in campeggio con il cane

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda? Ecco tutto ciò che c'è da sapere per andare in campeggio con il cane.