Cani e caldo: 10 suggerimenti rinfrescanti per godersi l’estate

Cane

Tra poco ci siamo di nuovo: tra il 23 luglio e il 23 agosto l'estate raggiunge il suo culmine. Sin dal mattino i raggi del sole riscaldano il pavimento di casa e a mezzogiorno il caldo si fa insopportabile per i nostri amici a quattro zampe. Per fortuna, con qualche suggerimento, puoi fare in modo che il tuo cane superi le giornate estive più calde senza problemi. Con questo articolo ti spieghiamo di cosa ha bisogno il tuo peloso quando fa caldo e come puoi rinfrescarlo al meglio.

Creare un riparo al fresco

A differenza degli esseri umani, i cani sudano solo attraverso le zampe. Poiché ciò non è sufficiente per regolare la temperatura di tutto il corpo, i nostri amici pelosi fanno fuoriuscire il calore in eccesso attraverso il respiro. Ma quando la temperatura sale eccessivamente e il calore accumulato dall’animale è troppo elevato, questo meccanismo da solo non è più sufficiente.

Per questo motivo, i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di opzioni aggiuntive per proteggersi dal sole ed evitare così il rischio di un colpo di calore: ad esempio puoi sistemare un ombrellone nel tuo giardino o sul balcone. Tieni presente che ai cani piace anche rinfrescarsi sotto alberi e cespugli.

I pavimenti scuri che durante il giorno sono esposti al sole dovrebbero essere protetti da una coperta leggera o da un vecchio asciugamano per evitare che si surriscaldino eccessivamente. Se ti rendi conto che la temperatura del pavimento è particolarmente elevata, puoi anche pensare di inumidirlo. Un altro modo, più efficace, per offrire al tuo cane una superficie fresca su cui adagiarsi è quello di utilizzare un tappetino refrigerante, il cui contenuto interno di solito è costituito da gel o acqua, così da poter essere raffreddato in congelatore prima del suo utilizzo. Per contrastare l’afa nell'appartamento, è una buona idea anche oscurare le finestre sin dal mattino attraverso tende o tapparelle. Di notte, viceversa, lasciando porte e finestre aperte si consente il ricambio tra aria calda e aria fresca.

Temperature bollenti, tempo di gelati!

Quando la temperatura è elevata, a tutti piace l’idea di un bel gelato fresco. E questo vale anche per i nostri fedeli amici a quattro zampe! Il gelato per cani rappresenta un modo gustoso di rinfrescare velocemente i nostri animali accaldati. Bastano pochi ingredienti per realizzarlo a casa tua e, dopo qualche ora nel congelatore, ad esempio utilizzando la forma di un cubetto di ghiaccio, il ghiacciolo per cani è pronto. Puoi sbizzarrirti con le ricette senza porre limiti alla tua creatività!

Ecco qualche spunto per realizzare gelati che il tuo amico di zampa troverà senz’altro irresistibili:

  • Lo yogurt al naturale e il formaggio fresco tipo quark piacciono molto alla maggior parte dei cani, anche una volta che sono stati congelati.
  • Il brodo di manzo o di pollo congelato è adatto anche come gustosa variante a basso contenuto di carboidrati.
  • Se sei di fretta, tieni presente che i cani accaldati non disdegnano i comuni cubetti di ghiaccio a base di semplice acqua
Cane

MAI lasciare il cane in auto

In brevissimo tempo le auto si trasformano in pericolose capsule di calore, anche se la temperatura esterna è mite. Purtroppo ad una certa temperatura nemmeno i finestrini aperti riescono a garantire il necessario ricambio termico.

In estate quindi il rischio che l’auto si surriscaldi troppo velocemente e l’animale subisca i danni di un colpo di calore potenzialmente letale è molto elevato. Quando ci rechiamo a fare shopping o a fare rifornimento di carburante, quindi, lasciamo i nostri cani a casa in una zona d’ombra, per evitare che soffrano per l’eccessivo calore.

Bere molta acqua

Quando il cane respira affannosamente, pressa l'aria contro le sue membrane mucose facendo evaporare i fluidi: tale processo abbassa la temperatura dell’animale. Più il cane ansima, maggiore è la quantità di fluidi che perde.

Quando fuori fa molto caldo, quindi, è ancora più importante che il tuo peloso beva a sufficienza. Per essere certo che il tuo amico di zampa stia bevendo ogni giorno una sufficiente quantità di acqua fresca, puoi utilizzare i seguenti stratagemmi:

  • Posiziona in casa o nell’appartamento diverse ciotole di acqua sempre fresca.
  • Incoraggialo attivamente a bere, mostrandogli le ciotole e offrendogli acqua fresca con maggiore frequenza.
  • Molti cani preferiscono bere l’acqua che trovano in giardino o un brodo non salato, invece di semplice acqua.
  • L'acqua che scorre da un rubinetto o gli spruzzi d'acqua incoraggiano alcuni cani a bere. In commercio esistono speciali distributori d’acqua per cani e fontanelle.

Alimenti ad elevato contenuto di umidità

Il fabbisogno giornaliero di acqua di ciascun cane varia a seconda del peso corporeo, del livello di attività svolta e dal tipo di cibo. Ad esempio, i cani che si nutrono di crocchette devono bere più acqua rispetto a quelli che si alimentano con l’umido.

È possibile coprire una parte del fabbisogno giornaliero di acqua del cane attraverso la sua alimentazione. Se al tuo peloso piacciono gli alimenti umidi, durante l’estate puoi integrare le sue crocchette o sostituirle del tutto con l’umido.

 

Raffreddare la temperatura del cane bagnandogli il pelo

Un modo molto semplice per il tuo cane di ottenere refrigerio dal caldo è quello di fare un bel bagno. Se non abiti vicino ad un lago, a un ruscello o al mare, puoi trovare altri modi per bagnare il pelo del tuo cane regalandogli un piacevole sollievo.

In estate, i cani sono particolarmente felici di godersi una propria piscina o almeno una piccola vasca nella quale immergere le zampe. Con il gioco giusto, puoi incoraggiare il tuo peloso a fare un bel bagno. Anche gli irrigatori da prato e i classici tubi di gomma che si usano per bagnare le piante in giardino sono molto amati dai cani, perché permettono loro di giocare e rinfrescarsi.

Anche se il tuo cane adora sguazzare nell’acqua, è bene tuttavia che i giochi acquatici non si protraggano troppo a lungo. Qualora il cane ingerisse troppa acqua, infatti, potrebbe rischiare di incorrere in una intossicazione da acqua. I primi segni, da tenere immediatamente sotto controllo, sono irrequietezza e vomito. Nel caso in cui il tuo animale trascorra troppo tempo nuotando nel mare, inoltre, esiste il serio pericolo di una intossicazione da sodio. Ne consegue che, quando si tratta di far divertire i cani in acqua, la giusta misura e la sorveglianza dei proprietari sono fondamentali perché il divertimento sia autentico e privo di rischi.

Cane

Attenzione al rischio cistite

Nei giorni particolarmente caldi è importante che il cane abbia la possibilità di rinfrescarsi. Tuttavia, non bisognerebbe mai esagerare. Il contatto prolungato con un pavimento troppo freddo o i bagni in acqua gelata possono causare ai nostri amici pelosi un'infezione alle vie urinarie (cistite). I sintomi tipici di questo fastidioso problema includono minzione frequente (poliuria) o minzione dolorosa (stranguria). Per questo motivo è fondamentale asciugare sempre con un asciugamano il proprio cane, dopo che ha fatto il bagno. Anche gli utili tappetini refrigeranti devono sempre avere una temperatura controllata o, in alternativa, vanno coperti con un asciugamano, nel caso in cui si sospetti siano troppo freddi.

Adatta le passeggiate con il tuo cane alle diverse ore del giorno

Di solito per i cani uscire in estate intorno a mezzogiorno è tutt’altro che piacevole, specie in città. L'asfalto si surriscalda pericolosamente e il sole fa scottare la folta pelliccia dei nostri amici a quattro zampe.

Per questo motivo, durante le calde giornate d’estate, è consigliabile rimandare le passeggiate più lunghe con il proprio amico di zampa alle ore più fresche della mattina e della sera. Tieni presente che nelle ore più calde del giorno per il tuo cane sono sufficienti anche brevi distanze, specialmente se hai la fortuna di avere a disposizione una zona verde e ombrosa nelle immediate vicinanze di casa.

 

Due sforbiciate e via?

Molte razze di cani hanno un pelo particolarmente lungo. Per noi umani è quasi automatico supporre che i nostri amici a pelo lungo abbiano molto caldo. Ma ricorrere alla tosatrice dà loro un reale sollievo?

A dire il vero la folta pelliccia dei nostri cani non ha solo una funzione protettiva contro il freddo: il pelo del cane svolge anche un’importante funzione di raffreddamento della sua temperatura corporea. Attraverso l'evaporazione dell'acqua che avviene sulla superficie del pelo, infatti, si crea un effetto di raffreddamento che dona alle razze con una folta pelliccia una piacevole sensazione di raffreddamento. Pertanto, in estate non ha senso tagliare il pelo di tutti i cani, indiscriminatamente. La razza in questo senso gioca un ruolo fondamentale. Se non sei sicuro di sapere come comportarti, puoi sempre chiedere consiglio al tuo medico veterinario di riferimento o ad un toelettatore.

Proteggersi dai parassiti

A ben guardare il nostro ultimo suggerimento non ha davvero nulla a che fare con i modi per mantenere freschi i cani in estate. Tuttavia, il tema dei parassiti è importante soprattutto durante i mesi più caldi, perché l'erba alta e le temperature elevate sono le condizioni perfette per zecche, acari e pappataci. Per questo motivo è importante proteggere il cane da pericolose malattie infettive e da severe reazioni allergiche avviando ogni anno la necessaria prevenzione dai parassiti, in primavera.

Molto comuni sono ad esempio i collari antiparassitari con piretroidi o con cloronicotinici neonicotinoidi, gli spot on da applicare direttamente sulla pelle del nostro peloso e le compresse masticabili con componenti naturali. Tutte e tre le tipologie contengono agenti attivi contro i parassiti (antiparassitari), i quali differiscono tra loro in termini di durata e di spettro d'azione.

I nostri articoli più utili

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

Il cane vomita

Ogni padrone si sarà di sicuro trovato di fronte a una situazione del genere, spaventandosi nel vedere il propri cane vomitare improvvisamente. Tuttavia, non c’è bisogno di allarmarsi ogni volta che succede. Può capitare spesso che il cane vomiti e le cause dietro questo problema possono essere molteplici. Se dovesse trattarsi di un episodio isolato, il più delle volte il vomito non rappresenta alcun pericolo per il cane. Se invece il cane vomita spesso e il problema è associato a un peggioramento delle sue condizioni, è necessario rivolgersi a un medico veterinario.