Lavorare da casa con il cane

Cane a casa

Cane a casa

Il mondo sta diventando ogni giorno più digitale e un numero sempre crescente di persone può lavorare da casa. Fanno parte di questa categoria alcuni dipendenti, liberi professionisti e molti lavoratori autonomi. Tuttavia i recenti sviluppi in relazione alla coronavirus hanno reso necessario che ancora più persone lavorino da casa propria. Se in famiglia c’è un amico a quattro zampe, lavorare da casa con il cane può diventare una sfida. Ma con la giusta organizzazione e i nostri suggerimenti, avere un cane nello studio dove si lavora da casa diventa una risorsa. Con questi semplici consigli tu e il tuo amico a quattro zampe potrete trascorrere rilassati la vostra giornata lavorativa insieme!

Per iniziare con il piede giusto

Vuoi lavorare da casa con il tuo cane? Cominciamo!  E cominciamo uscendo! Perché solo un cane attivo può essere un cane soddisfatto. Investi quindi il tempo che stai risparmiando non dovendo più fare il pendolare in una lunga passeggiata con il tuo amico di zampa. In estate puoi spostare al mattino la passeggiata più lunga, per abbreviare quella della pausa pranzo. Anche una bella sessione di jogging, a seconda del livello di allenamento tuo e del tuo cane, è un buon modo di iniziare la giornata di lavoro. E, al rientro a casa, una sana colazione aspetta entrambi! Aria fresca ed esercizio fisico ti consentono di concentrarti sul tuo lavoro, al rientro, mentre il tuo amico a quattro zampe può rilassarsi. Naturalmente, questo non vale solo in relazione al lavoro da casa, ma può essere un ottimo inizio di giornata per tutti i proprietari di cani e i loro amici di zampa.

Un posticino tranquillo dove riposare

Se per te è importante una buona sedia da ufficio, altrettanto lo è creare una postazione stabile e accogliente per il tuo cane, nello studio di casa. Se la fai diventare un’abitudine, il tuo cane imparerà rapidamente: "Rilassarsi senza ricevere attenzioni da parte del mio bipede è la norma, quando me ne sto a cuccia qui." Ecco che una nicchia o una scatola di cartone con il coperchio offrono al cane un rifugio, anche se è meno importante quando si fa smart working di quanto non lo sia per i cani che trascorrono le loro giornate negli uffici delle aziende. Assicurati di avere qualche comodo cuscino o un letto per cani. Se il tuo amico di zampa tende a fare la guardia, un posto davanti ad una portafinestra può incoraggiarlo ad abbaiare frequentemente. In questo caso, è più opportuno posizionare la cuccia in un posto strategicamente più periferico. Tuttavia, il tuo cane non dovrebbe trascorre lì l’intera giornata lavorativa: fagli fare due passi in giro e lascia che scelga altri posti dove sdraiarsi, se ne ha voglia. Se però devi concentrarti, è bene che il tuo fedele compagno rimanga al suo posto per una mezz'ora, obbedendo al classico comando “A cuccia!”. Ricordati sempre di annullare il comando, trascorsa una mezz’ora.

Lavorare da casa con il cane: lo studio dove lavoro è sicuro per il mio cane? 

Soprattutto quando si ha a che fare con cuccioli e con cani molto giocherelloni, è bene assicurarsi che il nostro amico di zampa non possa mordere nulla di pericoloso, nello studio. In particolare ciò include i cavi del computer, della stampante e dell’eventuale telefono: acquistare un tubo di protezione per cavi può essere d’aiuto. Chiarisci sin dall’inizio con il tuo pet che l'area dietro il computer è una zona tabù. Anche attorno al cestino possono sorgere pericoli. I contenitori della spazzatura da ufficio generalmente sono aperti, e il naso del cane si accorge subito quando finisce nel cestino qualcosa di interessante. Quindi tieni d'occhio il tuo amico: se tende ad ispezionare la pattumiera, non gettare nulla che possa essere ingerito. Questa attenzione va riservata anche a gomme, graffette e ai rotoli di nastro adesivo.

Avere un cane è compatibile con il lavoro flessibile da casa?

Sempre più aziende consentono ai propri dipendenti di lavorare uno o due giorni alla settimana da casa, mentre nei restanti giorni quegli stessi impiegati lavorano in ufficio. Questo concetto di flessibilità del lavoro d’ufficio ben si adatta ai proprietari di cani, se viene loro data la possibilità di portare con sé il cane in azienda, nei giorni di normale lavoro d’ufficio. Oppure se esiste un'altra opzione, come ad esempio un asilo canino diurno per cani. I cani infatti hanno bisogno del contatto sociale e non dovrebbero restare soli per più di quattro o cinque ore, su base regolare. Quindi, anche se ti è consentito portare il cane al lavoro o se attualmente stai lavorando da casa, domandati: “Quali sarebbero le alternative per il mio amico di zampa se la mia situazione lavorativa dovesse cambiare?”.

Pausa pranzo: si esce!

Lavorare da casa significa spesso una maggiore flessibilità. Puoi impostare in maniera flessibile anche la tua pausa pranzo. Coloro che al mattino fanno solo una breve passeggiata con i loro cani, al massimo entro mezzogiorno dovrebbero fare un giro più lungo alla scoperta dei dintorni con i loro pet. Fortunati quelli che vivono nelle vicinanze di un bosco o di un parco. Anche gli sport per cani, come il flyball, e il possono arricchire e rendere completa la pausa pranzo con il cane: in questo modo infatti il tuo pet viene tenuto attivo non solo fisicamente ma anche mentalmente. Se hai la fortuna di avere un giardino, puoi divertirti anche restando a casa.

Un allenamento da 5 minuti

La maggior parte delle persone che lavora al pc sperimenta bassi livelli produttività. Invece di andare a prendere una barretta di cioccolato o di guardare video divertenti di cani, i proprietari di cani che lavorano da casa possono sfruttare meglio il loro tempo. Insegna al tuo pet semplici esercizi come "Zampa!" o "Rotola!". Il tuo amico a quattro zampe non è un amante di questo tipo di giochi? Allora usa l'appartamento per organizzare un gioco basato sul fiuto, oppure ancora lavora con il tuo cane sull'obbedienza di base, ad esempio usando il comando "Resta!" mentre gli lanci un gioco; non appena gli dici "Vai!", può andare a prenderlo e portartelo. Sono molte le opportunità di gioco che includono allo stesso tempo un po’ di training. Ricordati di cambiare regolarmente gli esercizi che proponi.

Quali giochi per cani sono compatibili con il lavoro da casa?

Giocare insieme è divertente e rafforza il legame tra te e il tuo cane, ma se lavori da casa il tuo pet deve essere in grado di essere autonomo. Prepara una selezione di giochi di intelligenza e di attività divertenti da proporre al tuo cane. Ecco alcuni spunti:

 

Sincerati sempre che il tuo amico di zampa non distrugga alcun giocattolo e non ne ingerisca i frammenti più piccoli. Per i pet che amano mordicchiare sono perfetti gli ossi da masticare.

Lavorare da casa con il cane: masticare rilassa il cane mentre tu lavori

Molti cani amano intrattenersi a lungo con ossi e giochi da mordere, un’attività che soddisfa il loro bisogno di masticazione e al tempo stesso li rilassa. Pertanto, è sempre bene disporre a casa di una piccola scorta di articoli da mordere che all’occorrenza puoi consegnare al tuo cane. Hai una videoconferenza o una telefonata impegnativa tra pochi minuti? Dai al tuo cane qualcosa da masticare poco prima, così che nel frattempo possa intrattenersi! Sono perfetti, ad esempio, gli snack naturali essiccati a base di trippa o di nerbo di bue. Anche le è disponibile in molte varianti e con diversi plus: la maggior parte dei cani la trova molto piacevole da masticare. Sono ideali anche gli ossi specifici per cani o gli snack per l’igiene dentale. Assicurati che il tuo amico a quattro zampe non ingerisca pezzi di dimensioni troppo grandi. Se il tuo cane tende ad ingoiare senza masticare ti conviene scegliere articoli spessi o che prevedano una lunga masticazione, oltre a toglierli quando cominciano a diventare troppo piccoli. Una buona alternativa sono i che possono essere riempiti con snack appetitosi o speciali paste per cani.

Resistere allo sguardo da “cane bastonato”

Lavori concentrato ma il tuo amico di zampa ti fissa negli occhi con una palla in bocca e uno sguardo da “cane bastonato”? Il messaggio è chiaro: "Gioca con me!". Ma chi si arrende la prima volta verrà distratto dal lavoro più spesso. Anche se è difficile, rimanda il tuo cane a cuccia. È meglio che sia tu a fissare con chiarezza l'inizio e la fine dei momenti di gioco e delle sessioni di allenamento. Tuttavia, è importante che tu pianifichi le uscite secondo un ritmo rispettoso delle esigenze del tuo cane, di modo da tenere il tuo amico sufficientemente occupato. Dovresti anche adattare le pause e relative uscite con il cane ai suoi bisogni: i cani giovani possono uscire ogni ora o due, quelli più grandi dovrebbero avere l'opportunità di fare pipì almeno ogni cinque ore.

Ti auguriamo tanto divertimento e buon lavoro con il tuo cane!

I nostri articoli più utili

I segnali che dimostrano che il mio cane mi vuole bene

Il mio cane mi vuole bene? Quando amiamo qualcuno, naturalmente desideriamo che quel qualcuno nutra per noi gli stessi sentimenti che proviamo per lui. Quindi anche nei nostri animali vogliamo leggere quei segnali, che ci permettono di capire che ci hanno a cuore tanto quanto noi abbiamo a cuore loro. Tuttavia i cani hanno modi diversi di mostrare il loro amore e non potendo usare le parole per dire "ti voglio bene", trovano altri modi molto teneri per mostrarci il loro affetto. Riconoscere questi segnali è più facile di quanto sembri poiché la capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi.

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.

Il cane può dormire nel letto?

È difficile trovare una risposta univoca a questa domanda. La questione è parecchio dibattuta e i pareri sono contrastanti. Probabilmente le argomentazioni a sfavore di quest'abitudine pesano abbastanza. Ti mostriamo alcuni pro e contro per aiutarti a decidere se lasciar dormire il tuo cane con te oppure no, certi che il rapporto con il tuo cane rimarrà splendido in ogni caso!