Guinzagli, collari e pettorine per cani

donna che porta a spasso il beagle

donna che porta a spasso il beagle al parco

Guinzagli, collari e pettorine

Cosa c’è di più bello di esplorare in tutta tranquillità boschi, sentieri e prati con il proprio cane? Prima di immergersi nella natura, però, occorre assicurarsi di avere l’equipaggiamento adatto. La pettorina è davvero meglio del collare? Quanto dovrebbe essere lungo il guinzaglio? Domande su domande...

Collare o pettorina?

collari in nylon o quelli in pelle si chiudono intorno al collo del cane e quando si tira il cane per il guinzaglio, la pressione sul suo collo aumenta. La pettorina, invece, distribuisce uniformemente la pressione su tutta la gabbia toracica del cane e il rischio di far male al cane strattonando il guinzaglio è minimo. Molti proprietari preferiscono la pettorina anche perché hanno un miglior controllo sul cane.

Come passare dal collare alla pettorina?

Per far passare alla pettorina un cane abituato al collare, puoi temporaneamente utilizzare in aggiunta un collare con un guinzaglio separato, anziché un guinzaglio con collare in un pezzo unico.

Gradualmente, cerca di guidare il cane sempre di più mediante il guinzaglio fissato alla pettorina, eliminando così, nell’arco di più uscite, la trazione esercitata sul collare.

Qual è il guinzaglio più adatto?

La scelta del guinzaglio giusto dipende strettamente dallo scopo d’impiego e dal temperamento del cane. Vediamo svantaggi e vantaggi di alcuni modelli:

  • guinzagli avvolgibili possono essere srotolati fino a una lunghezza di diversi metri e risultano quindi molto adatti per i cani vivaci. A seconda del peso del cane ne esistono di diversa lunghezza e resistenza.
  • guinzagli in pelle sono intramontabili e sempre molto apprezzati, belli da vedersi e molto robusti.
  • per lo sport si consigliano i guinzagli in nylon, che sono un po’ più elastici di quelli in pelle e molto flessibili.

Nel nostro shop per cani trovi un’ampia selezione di collari e guinzagli per cani. Vieni a scoprirla!

 

I nostri articoli più utili

I segnali che dimostrano che il mio cane mi vuole bene

Il mio cane mi vuole bene? Quando amiamo qualcuno, naturalmente desideriamo che quel qualcuno nutra per noi gli stessi sentimenti che proviamo per lui. Quindi anche nei nostri animali vogliamo leggere quei segnali, che ci permettono di capire che ci hanno a cuore tanto quanto noi abbiamo a cuore loro. Tuttavia i cani hanno modi diversi di mostrare il loro amore e non potendo usare le parole per dire "ti voglio bene", trovano altri modi molto teneri per mostrarci il loro affetto. Riconoscere questi segnali è più facile di quanto sembri poiché la capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi.

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.

Il cane può dormire nel letto?

È difficile trovare una risposta univoca a questa domanda. La questione è parecchio dibattuta e i pareri sono contrastanti. Probabilmente le argomentazioni a sfavore di quest'abitudine pesano abbastanza. Ti mostriamo alcuni pro e contro per aiutarti a decidere se lasciar dormire il tuo cane con te oppure no, certi che il rapporto con il tuo cane rimarrà splendido in ogni caso!