03 ottobre 2018

Educare il cane a camminare senza guinzaglio

Educare il cane a camminare senza guinzaglio

Una pista interessante o la vista di uno scoiattolo: ci sono tanti stimoli per il tuo cane quando, durante le passeggiate insieme, si spinge da solo alla scoperta di cose nuove. Scopri qui come educare il cane a camminare senza guinzaglio.

Senza guinzaglio: consigli per una gita rilassata

Se durante la passeggiata con il cane questo si rifiuta di tornare da te, i seguenti consigli potrebbero essere utili. Per alcune razze, come i levrieri, va sottolineato che l'istinto di caccia è così forte da rendere praticamente impossibile lasciare il cane libero: non tornerebbe se richiamato e andrebbe dietro alla sua preda. Non levargli la possibilità di girare libero in spazi aperti, ma fallo in zone recintate. Un cane non facile da richiamare deve stare al guinzaglio! Anche i cani da caccia, come i beagle, tendono a scappare, lasciando che sia l’istinto a prendere il sopravvento.

Particolarmente problematico per la caccia è che il cane, fuggendo, si prende da solo la sua ricompensa, non lasciando al padrone il ruolo di cacciatore.

L'obbedienza prima di tutto

Cerca di capire la causa del comportamento del tuo cane: accanto a un istinto di caccia molto forte potrebbe esserci la mancanza di obbedienza. Qui sei tu come padrone a dover fare molto: allena il tuo cane a rispettare il tuo segnale. Avrai sicuramente successo, se a un segnale uditivo come "Qui!" assocerai un suono emesso con il fischietto per cani. È importante utilizzare sempre lo stesso segnale uditivo. Chi richiama il proprio cane con espressioni che non gli ha insegnato come "vieni qui dai"o "forza vieni" non si deve di certo meravigliare se il comando non viene eseguito. La cosa più facile da fare per insegnare al cane il comando è farlo all'ora del pasto: una seconda persona terrà il cane per il collare mentre tu riempi la sua ciotola, quando sarà pronto, lo lascerà al tuo segnale uditivo e al fischio. Dopo questo breve esercizio il cane va lodato.

Quando avrà imparato bene questo comando, potrai continuare a ripeterglielo in altre situazioni, in casa prima e poi fuori. Utilizza sempre lo stesso segnale uditivo insieme al fischietto per cani e, quando arriva da te, dagli una ricompensa, come un biscotto per cani. Aumenta lentamente il livello di sfida: metti una distanza sarà sempre maggiore fra te e il cane. Attenzione: allontanati solo quando vedi che gli esercizi precedenti vengono svolti senza incertezze. Pensa sempre anche a un comando di rilascio come "vai", che gli faccia capire che l’esercizio è finito.

Educare il cane a camminare senza guinzaglio quando vede una preda

Se vedi che il tuo cane adocchia un soggetto da cacciare, sia esso un cervo, una bicicletta o un uccello, richiamalo subito e distogli la sua attenzione con uno snack finché la preda non sparisce dal suo campo visivo. Allena il tuo cane anche a sedersi quando sente il comando a fischietto: questo è spesso più semplice da eseguire rispetto al farlo tornare indietro.

Chi vuole passeggiare senza guinzaglio deve imparare presto a stare dietro…

Di natura i cuccioli corrono dietro al loro padrone e prestano attenzione a dove si trova. Le passeggiate per creare un legame col proprio cane ed insegnargli ad andare senza guinzaglio devono essere fatte da soli, quando il cucciolo ha dai quattro agli otto mesi, minimo 2 volte al giorno. Porta in braccio o guida il tuo cucciolo fino al suo posticino abituale e lascialo muovere in un luogo sicuro senza tirare troppo il guinzaglio. Presta solo attenzione che il tuo cane ti segua quando cambi direzione. Non dargli alcuna attenzione e non reagire attivamente. A seconda dell’età del cane l’esercizio può durare fino a 20 minuti, ma comincia con 5 alla volta.

Allena il tuo cane con il guinzaglio lungo

Se il tuo cane non ha l'istinto di seguirti sin da cucciolo, puoi optare per un guinzaglio lungo e un collare senza strozzo. I guinzagli tuttavia non devono essere troppo sottili e devono avere una lunghezza da cinque a dieci metri.

Allenalo al meglio all'aperto, in luoghi in cui gli stimoli siano pochi, dove potrà andare in giro con il guinzaglio alla lunghezza massima. Se il tuo cane inizia ad andare in un'altra direzione, accorcia un po' il guinzaglio: il cane riceverà un leggero strattone e si focalizzerà di nuovo su di te. Continua in modo calmo senza chiamarlo. Se il cane ti segue lodalo e anche se rimani in piedi senza dire niente, il cane dovrà avere l'attenzione su di te. Il training con il guinzaglio lungo richiede pazienza e regolarità, ha risultati quasi certi.

Articoli più letti

Insegnare al cucciolo a stare da solo in casa

I cani sono animali dall'indole socievole che provano quindi piacere a stare in compagnia del proprio padrone. Tuttavia, dovrai insegnare al cucciolo a stare da solo in casa: farlo sin dalla giovane età è utile, dato che i cani adulti che mai sono rimasti soli fanno fatica ad abituarsi a questa novità.

Comportamento dominante del cane

Se il cane non ascolta, è aggressivo nei confronti degli altri cani, mostra un esagerato istinto di difesa e non lascia avvicinare nessuno al suo cibo, si tratta spesso di un atteggiamento di dominanza che deve essere fermato. Ma cosa significa davvero dominanza nel cane? Sono dominanti solamente gli animali alpha? E se il mio cane non ubbidisce, significa davvero che ho un problema di dominanza?

Cose fare quando il cane ha un comportamento distruttivo?

Scarpe, cavi, telefoni, pennarelli, divani, tappeti o bidoni della spazzatura: la furia distruttiva di alcuni cani è potenzialmente molto pericolosa, soprattutto perché in pochissimo tempo potrebbero distruggere tutti i mobili di casa. Ma perché alcuni cani tendono a comportarsi in questo modo, e, soprattutto, come si fa a far  perdere loro l’abitudine? Certamente lo spavento è grande quando per la prima volta torni a casa e trovi il salotto ridotto a un campo di battaglia. Quando hai messo tutto di nuovo in ordine, sicuramente inizierai a chiederti: si tratta di un episodio isolato? Che cosa faccio se succede un’altra volta? Sicuramente non ti comporterai con tanta leggerezza come la prima volta, soprattutto se il tuo cane romperà oggetti di valore o se dovrai portarlo dal veterinario perché ha ingoiato qualche cosa di non commestibile. Come ci si deve però comportare di fronte a un tale atteggiamento?