I gamberetti d’acquario

gamberetto d'acquario

I gamberetti d'acquario

I gamberetti d'acqua dolce sono sempre più apprezzati nel mondo dell’acquaristica, quindi non ci si deve stupire se grazie alla loro varietà di specie, colori e dimensioni disponibile, ciascuno può trovare ciò che fa al caso suo!

Ma che cosa mangiano i gamberetti?

Il cibo preferito di questi invertebrati sono le alghe, perciò contribuiscono meravigliosamente alla pulizia dell’acquario. Tuttavia, i gamberetti sono qualcosa di più che semplici spazzini: si tratta di animali affascinanti con una vita sociale molto vivace!

Le caratteristiche dei gamberetti

I gamberetti sono animali molto socievoli e hanno bisogno della vicinanza dei loro simili. Perché siano allevati in maniera idonea nello stesso acquario devono vivere almeno 8 o 10 esemplari. Generalmente la maggior parte delle specie di gamberetti possono socializzare tra loro, afferma Carsten Longemann, autrice del libro Garnelenfibel, “L’ABC dei gamberetti”. Tuttavia, occorre assicurarsi che i gamberetti stiano bene insieme, evitando però che si incrocino tra loro. Una comunità ideale è rappresentata dalle specie Crystal Red e White Pearl o Red Fire e Gamberetti Tigre.

I gamberetti socializzano comunque molto bene anche con i siluri e con altre piccole specie pacifiche di pesci e sono quindi molto adatti per completare dal punto di vista cromatico un acquario già ben popolato. In ogni modo, in presenza di pesci grandi e nervosi, gli invertebrati si tirano volentieri indietro, nascondendosi sotto le radici o tra le piante da acquario.

Che cosa occorre sapere

Chi vuole osservare con attenzione i propri gamberetti, può optare per un acquario per invertebrati, che rappresenta l’ambiente ideale per invertebrati quali gamberetti nani, granchi nani della specie Cambarellus, lumache che si nutrono di alghe, lumache Neritina Natalensis, lumache Clithon e molti altri ancora.

L’acquario ideale per i gamberetti non deve essere esageratamente grande e troppo caldo: la temperatura dell’acqua non dovrebbe superare i 18 – 24 gradi.

Nel nostro shop online per animali troverai tutto quello che ti può servire per i tuoi gamberetti d'acqua dolce!

Articoli più letti

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

Insegnare al cucciolo a stare da solo in casa

I cani sono animali dall'indole socievole che provano quindi piacere a stare in compagnia del proprio padrone. Tuttavia, dovrai insegnare al cucciolo a stare da solo in casa: farlo sin dalla giovane età è utile, dato che i cani adulti che mai sono rimasti soli fanno fatica ad abituarsi a questa novità.

Educare il cucciolo al guinzaglio

Un cane che tira al guinzaglio mette alla prova anche la passeggiata più tranquilla. Magari il nostro amico a quattro zampe appartiene anche a una razza canina di taglia grossa e pesante, tenerlo fermo diventa un’impresa ed è lui a decidere in che direzione andare. Ecco quindi che i problemi si fanno anche più grandi di lui. Le difficoltà al guinzaglio iniziano già da cuccioli, ma con un po' di pazienza e le giuste nozioni puoi costruire delle solide basi per delle tranquille passeggiate al guinzaglio.