Sterilizzazione coniglio: tutto quello che c’è da sapere This article is verified by a vet

sterilizzazione coniglio

I conigli raggiungono la maturità sessuale intorno alle 12-15 settimane di vita, dipende dal ritmo di crescita.

La sterilizzazione consiste nell’asportazione, da parte del veterinario, degli organi riproduttivi dell'animale. Nel maschio, si tratta dei testicoli, mentre nella femmina delle ovaie, tube e utero. Ma come si esegue questo intervento e perché è necessario? Scopriamo assieme tutto quello che c'è da sapere riguardo la sterilizzazione del coniglio.

Sterilizzazione del coniglio: come si svolge?

Hai deciso di far sterilizzare il tuo coniglio, ecco cosa ti aspetta:

  1. Il giorno prima dell’intervento

È risaputo che gli animali e le persone debbano essere digiuni da molte ore prima di sottoporsi a un intervento chirurgico. Questo però non vale per i conigli, il cui tratto gastrointestinale richiede invece un’alimentazione regolare.

  1. La visita e i controlli prima dell’operazione

Il tuo veterinario di fiducia visita il coniglio e lo sottopone ad alcuni esami preliminari. Se tutti i parametri sono nella norma, gli somministra un sedativo per endovena o inalazione.

Quindi rasa, lava e disinfetta l’area interessata.

  1. L’intervento

Se maschio, il veterinario incide la cute, rimuove i testicoli e richiude con dei punti di sutura.

Se femmina, l’operazione è più lunga dovendo il veterinario aprire la parete addominale e legare più vasi sanguigni. È importante che l’incisione venga suturata bene, per evitare che la coniglietta si strappi i punti con i denti.

Subito dopo l’intervento vengono somministrati analgesici e antibiotici, per prevenire eventuali infezioni batteriche.

  1. La fase di risveglio

Il coniglio sarà ancora sedato quando il veterinario finisce di suturare la ferita. Devi solo aspettare che torni in sé. Potrebbe sentirsi intontito per qualche ora, perciò lascialo riposare tranquillo, in un paio di giorni vedrai che recupererà pienamente le forze.

  1. Il periodo di “quarantena” per il maschio

Se maschio e già sessualmente maturo, tieni presente che per 6 settimane dopo l’intervento sarà ancora fertile, a causa della probabile permanenza di spermatozoi vitali nei dotti non rimossi. Per questo lasso di tempo quindi ti consigliamo di tenerlo isolato da una femmina non sterilizzata.

  1. La visita di controllo dopo l’operazione

A seconda del tipo di filo usato per i punti di sutura, questi si riassorbono o devono essere tolti. Se la ferita dovesse infiammarsi, rivolgiti subito al tuo veterinario, ma niente paura. Fortunatamente è raro che insorgano complicazioni.

Un veterinario che sterilizza un coniglio maschio

Perché conviene sterilizzare i conigli?

La sterilizzazione dei conigli è importante per diversi motivi:

  • Previene gravidanze indesiderate.
  • Semplifica la convivenza tra conigli di sesso diverso.
  • Scongiura l’insorgenza di malattie, in particolare del tumore all’utero.

L’intervento scongiura la riproduzione incontrollata e le lotte tra maschi

Una coniglietta può avere più cucciolate in un anno, ognuna da 6-8 piccoli. Ciò spiega l’espressione “riprodursi come i conigli”, usata quando ci si riferisce a una prole numerosa. Per prevenire questa situazione,  far sterilizzare il tuo coniglio è la scelta migliore.

Se invece avessi due conigli maschi che hanno raggiunto la maturità sessuale, è probabile che comincino a lottare tra di loro marcare il territorio e che quindi si facciano davvero del male. Una buona ragione per procedere con la sterilizzazione.

La sterilizzazione aiuta a prevenire le malattie

La sterilizzazione impedisce la formazione di cisti ovariche di natura ormonale nelle femmine, prevenendo quindi anche  l’insorgenza di gravidanze isteriche, stress e comportamenti aggressivi.

Le femmine non più fertili hanno anche una minore probabilità di sviluppare un tumore mammario e una degenerazione del tessuto uterino (adenocarcinoma uterino).

A che età è meglio fare l’intervento?

Il coniglio – indipendentemente dalla razza e dal ritmo di crescita – raggiunge la maturità sessuale intorno ai 3 mesi. Alcuni esemplari si riproducono già a 12 settimane, altri solo a 15.

Se si tratta di un maschio, c'è un'ulteriore distinzione tra castrazione precoce e castrazione tardiva, a seconda che venga eseguita su un esemplare giovane o adulto.

L’intervento su un esemplare che non ha ancora raggiunto la pubertà è più complesso, perché il suo apparato genitale non è pienamente sviluppato e ben visibile. Il vantaggio è che dopo l’operazione il coniglio non deve essere messo in “quarantena”, come invece sarebbe necessario se già sessualmente maturo.

Per saperne di più, leggi il nostro articolo: Come capire se un coniglio è maschio o femmina.

Il veterinario visita un coniglio prima di sterilizzarlo.

Quanto costa la sterilizzazione del coniglio?

Nel momento in cui pensi di adottare un coniglio, puoi cominciare ad informarti anche sul costo dell’intervento. Chiedi un preventivo al tuo veterinario di fiducia. La spesa, che potrebbe aggirarsi sui 300-350 Euro, dipenderà principalmente dal sesso del coniglio, dai farmaci necessari e naturalmente dalla parcella del veterinario.


Franziska G., Veterinaria
Franziska G.

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
4 min

Come prendersi cura di un porcellino d’India

Un porcellino d’India in salute provvede da solo alla propria cura. Con le sue unghie allontana polvere e sporco dal pelo, che poi pulisce leccandolo. Qualche volta è però necessario dare al porcellino d’India un piccolo aiuto in queste operazioni. Rendi ancora più accogliente il suo recinto in metallo aggiungendo anche un bagnetto per roditori.
3 min

Come capire se un coniglio è maschio o femmina

Non è facile stabilire con certezza se un coniglio è maschio o femmina , anche perché nell’aspetto sono molto simili. Ma niente paura, c'è sempre un modo! E te lo sveleremo in questo articolo: seguendo quattro semplici step puoi scoprire il sesso del tuo coniglio in pochissimo tempo. Provare per credere!
4 min

Sterilizzazione coniglio: tutto quello che c’è da sapere

La sterilizzazione consiste nell’asportazione, da parte del veterinario, degli organi riproduttivi dell'animale. Nel maschio, si tratta dei testicoli, mentre nella femmina delle ovaie, tube e utero. Ma come si esegue questo intervento e perché è necessario? Scopriamo assieme tutto quello che c'è da sapere riguardo la sterilizzazione del coniglio.