Come capire se un coniglio è maschio o femmina This article is verified by a vet

Non è facile stabilire con certezza se un coniglio è maschio o femmina , anche perché nell’aspetto sono molto simili. Ma niente paura, c'è sempre un modo! E te lo sveleremo in questo articolo: seguendo quattro semplici step puoi scoprire il sesso del tuo coniglio in pochissimo tempo. Provare per credere!

Come fare per stabilire il sesso di un coniglio

Purtroppo non puoi né basarti sulla corporatura né sull’osservazione del comportamento, per cercare di capire se il tuo coniglio è maschio o femmina. L’unico modo valido è quello di imparare a riconoscere i suoi organi riproduttivi. Come sappiamo, la zona genitale si trova tra le zampe posteriori.

Ecco come fare per distinguere i genitali del tuo coniglio:

  1. Prendi in braccio il tuo pet, prestando attenzione a non spaventarlo;
  2. Voltalo sulla schiena, adagiandolo delicatamente sulle tue ginocchia;
  3. Fai in modo che mantenga la posizione, bloccandogli dolcemente petto e schiena: per farlo, tienilo fermo tra la tua gamba e la tua pancia, sempre con molta delicatezza;
  4. Con la mano libera, se necessario solleva delicatamente la pelle dell'area genitale del tuo coniglietto, così da poter ispezionare i suoi organi riproduttivi. Ancora una volta ti raccomandiamo di farlo con particolare attenzione perché si tratta di una zona molto delicata.

Per evitare il rischio di ferire involontariamente il tuo coniglio, mentre cerchi di determinarne il sesso, puoi chiedere aiuto ad una seconda persona. Se ti rendi conto che il tuo pelosetto mal sopporta questa “invadenza” da parte tua, o se non sei sicuro della tua valutazione, puoi sempre rivolgerti ad un medico veterinario.

Anche rispetto ad eventuali malformazioni e problematiche di salute, un medico è in grado di fare una valutazione più esatta e precisa per scoprire se il tuo coniglio è maschio o femmina. Capita spesso che i conigli non siano “collaborativi”, in questi casi, per cui non c’è niente di strano se non riesci a farlo da solo.

Coniglio bianco maschio o femmina

Le caratteristiche delle femmine (i genitali femminili)

Nella femmina i genitali appaiono come una specie di fessura. Tuttavia, occorre sollevare la piccola piega di pelle che ricopre esternamente gli organi riproduttivi, per poterli esaminare e quindi per determinare il sesso di un coniglio. Questo è il motivo per cui capita che anche gli allevatori spesso si confondano, tra maschi e femmine.

Le caratteristiche dei maschi (i genitali maschili)

Il pene dei conigli maschi è costituito da una protuberanza a forma di tubo dotata di un'apertura rotonda. A volte si intravedono anche i testicoli, a sinistra e a destra del pene. Tuttavia, poiché nei momenti di stress il coniglio può ritrarre i testicoli nella cavità addominale, non è detto che essi siano sempre visibili.

A che età è possibile determinare se un coniglio è maschio o femmina?

In generale, è molto difficile identificare il sesso di un coniglio se l’animale è molto giovane. Infatti, quando i conigli sono ancora molto piccoli e i loro organi sessuali non sono ancora completamente sviluppati, anche i professionisti possono sbagliare. Se vuoi essere sicuro, quindi, ti consigliamo di rifare di nuovo l’indagine alcune settimane dopo la prima osservazione.

Perché è importante sapere se un coniglio è maschio o femmina?

Ci sono circostanze nelle quali è importante conoscere il sesso del coniglio. Ad esempio nei seguenti casi:

  1. Hai appena ricevuto un nuovo coniglietto

Se hai già un coniglio oppure hai due conigli dello stesso sesso, non dovresti introdurre un nuovo esemplare senza prima conoscerne con certezza il sesso. Potrebbe infatti accadere non solo che il nuovo arrivato porti ad una cucciolata inaspettata, ma anche che i maschi non vadano d’accordo tra loro e finiscano con ferirsi a vicenda.

  1. Vuoi fare riprodurre il coniglio

Se desideri avere una cucciolata dai tuoi conigli, ovviamente hai bisogno di un maschio e di una femmina. Per questo motivo è importante essere certi in anticipo del sesso dei due animali: se hai dubbi, il consiglio è quello di rivolgerti al tuo medico veterinario di fiducia.

I nostri articoli più utili

Come prendersi cura di un porcellino d’India

Un porcellino d’India in salute provvede da solo alla propria cura. Con le sue unghie allontana polvere e sporco dal pelo, che poi pulisce leccandolo. Qualche volta è però necessario dare al porcellino d’India un piccolo aiuto in queste operazioni. Rendi ancora più accogliente il suo recinto in metallo aggiungendo anche un bagnetto per roditori.

Come capire se un coniglio è maschio o femmina

Non è facile stabilire con certezza se un coniglio è maschio o femmina , anche perché nell’aspetto sono molto simili. Ma niente paura, c'è sempre un modo! E te lo sveleremo in questo articolo: seguendo quattro semplici step puoi scoprire il sesso del tuo coniglio in pochissimo tempo. Provare per credere!

La malocclusione dentale nei conigli

I denti dei conigli crescono durante il corso della loro vita, per questo è estremamente importante che i denti abbiano una posizione corretta e che durante la masticazione combacino perfettamente. 

La malocclusione nei conigli porta spesso a una crescita smisurata dei denti, perché non viene esercitata una corretta abrasione durante la masticazione. Questa patologia è per lo più di origine genetica oppure conseguenza di un’alimentazione scorretta. La malocclusione può essere molto dolorosa e nei casi più gravi i conigli smettono addirittura di mangiare. Si capisce quindi facilmente quanto sia importante aver cura dei denti dei conigli, a partire proprio dall’alimentazione. Molti padroncini sono convinti che sia sufficiente somministrare alimenti duri perché i denti del proprio animale rimangano di una lunghezza accettabile. Tuttavia ciò che conta non è tanto lo sfregamento dei denti sul cibo, quanto quello tra i denti stessi. Per questo è bene che la dieta del coniglio sia composta prevalentemente da fieno, verdure, rametti freschi e foraggio fresco. Invece che mangime di granella a base di cereali, i conigli devono assumere il fieno in grandi quantità, per coprire il loro fabbisogno nutrizionale. In questo modo i denti si consumano al meglio e si minimizza il rischio di malocclusioni.