23 agosto 2019

10 consigli per fare foto ancora più belle al tuo gatto

consigli per fare foto ancora più belle al tuo gatto

I gatti sono tra i soggetti fotografici più apprezzati in assoluto. Ci affascinano molto le immagini dei loro occhioni espressivi, delle loro zampine vellutate, del mantello setoso e dei loro modi aggraziati. L'unico problema è rappresentato dal fatto che, come modelli, i gatti sono piuttosto testardi. Ecco 10 consigli per riuscire, nonostante tutto, a immortalare il tuo gatto in foto davvero indimenticabili.

Che sonnecchi rilassato sul davanzale soleggiato, che sbadigli di gusto, che giochi allegramente con il suo gomitolo di lana o che esplori curioso il giardino di casa, il gatto offre comunque tanti spunti fotografici interessanti. Ma non appena avrai la macchina fotografica o lo smartphone in mano, il grazioso micio sarà già saltato via e con lui avrai perso anche l’attimo per scattare la tua foto! Per fortuna però abbiamo pronti per te un paio di semplici consigli che ti aiuteranno a scattare splendide foto del tuo micio, anche senza ricorrere a costose fotocamere reflex analogiche, teleobiettivi o cavalletti.

  • Hai già in mente la posa? Come vorresti immortalare il tuo gatto?

Che si tratti di una parete fotografica nel soggiorno di casa o di immagini online sui principali social, ci sono decisamente già abbastanza foto che ritraggono i nostri amati felini come soggetto principale. Tuttavia, a volte, la qualità delle foto degli animali domestici lascia un po' a desiderare: cattive condizioni della luce, immagini mosse, sfondi poco delineati oppure semplicemente noiose immagini di gatti appisolati. Fotografare bene un gatto con una buona luce e in una posa interessante richiede parecchio impegno sia agli amanti dei gatti che ai fotografi dilettanti, anche perché in fin dei conti i gatti normalmente hanno ben poco interesse alla riuscita del loro ritratto.

Tuttavia per riuscire a fare una bella foto al gatto, prima di mettere mano alla macchina fotografica o al cellulare, dovresti pensare a ciò che vorresti esprimere con quella foto. Come vorresti mostrare il tuo gatto? Vuoi fargli un ritratto azzeccato, che valorizzi i suoi begli occhioni? Oppure preferisci fotografare il tuo felino in azione, mentre gioca, si arrampica o salta? Deve essere fotografato in mezzo alla natura oppure preferisci immortalarlo sul divano di casa? Qualche volta può essere d’aiuto ispirarsi ad altre foto di gatti presenti in rete. Tuttavia non ti conviene cercare di riprodurre esattamente la stessa posa, perché questi tentativi di solito falliscono. In fin dei conti ogni gatto è speciale e la sua unicità è proprio quello che la foto deve mettere in risalto.

Per trovare una posa fotografica riuscita per il tuo micio, dovresti piuttosto pensare a ciò che il tuo gatto ha di speciale. Ha un mantello con macchie particolari? Qual è la sua attività preferita? È ancora piccolo e giocherellone? In questo caso una foto dinamica con il suo gioco preferito oppure un’immagine in cui il gattino fissa l’obiettivo con sguardo incuriosito sarebbe perfetta. Nelle foto di gattini è molto bello se riesci a mettere bene in evidenza le proporzioni, per esempio fotografando il piccolo mentre si nutre del latte di mamma gatta oppure quando è coricato sul tuo braccio. Il tuo gatto adulto è uno spirito libero che ama andare tutto il giorno a caccia di topi? In questo caso dovresti fotografarlo in giardino o in aperta campagna. Preferisce invece starsene sul tuo grembo e farsi accarezzare? Allora la foto giusta per lui è quella che lo ritrae comodamente sdraiato al sole.

  • Assicurati che lo sfondo sia neutro

Qualunque sia la posa in cui vuoi immortalare il gatto, naturalmente ciò che conta è che la foto valorizzi lui. Uno sfondo con altri elementi quali persone, automobili, un tappeto lavorato o un televisore distoglie l’attenzione dal tuo micio e per questo motivo è preferibile evitarlo. Se fotografi il gatto a casa, dovresti immortalarlo davanti a una parete bianca o monocromatica (priva di quadri o poster) oppure su un bel pavimento in legno. In alternativa puoi anche appendere un lenzuolo oppure colorare un grande pezzo di cartone e utilizzarli come fondale fotografico. Anche coperte e cuscini per gatti monocromatici possono essere sfondi ideali per le foto del tuo micio.

È importante che il gatto sia valorizzato al meglio dal fondale che scegli. Ad esempio, un gatto nero andrebbe fotografato preferibilmente su un pavimento di legno chiaro oppure su una coperta colorata piuttosto che su uno sfondo di piastrelle scure. Invece i gatti dal pelo bruno-rossastro non spiccano affatto sui pavimenti in legno o in laminato. Se a casa hai un gatto bianco, ovviamente dovrai ricorrere a una coperta scura o a un cuscino nero da utilizzare come sfondo. Se preferisci fotografare il tuo gatto all’aperto, anche in questo caso dovresti assicurarti che lo sfondo sia il più neutro possibile, per esempio un bel prato verde.

  • Assicurati che la luce sia sufficiente

Puoi anche avere lo sfondo più bello, la posa migliore e la macchina fotografica più moderna, ma se le condizioni della luce non sono ottimali, la foto non verrà bene. Una buona illuminazione, vale a dire la luce naturale del giorno, è il presupposto essenziale per una bella foto. Chi non dispone di un set di luci fotografiche dovrebbe fotografare il gatto vicino a una grande finestra, oppure disporre il set direttamente in giardino. Per evitare ombre antiestetiche, non dovresti neanche appostarti direttamente con le spalle rivolte verso la luce, ma piuttosto scattare le tue foto da una posizione laterale all’entrata della luce della finestra o del sole. Se il tuo gatto ha lo sguardo rivolto verso la finestra, sulle tue foto poi si vedrà un puntino bianco sulla pupilla, effetto molto apprezzato nei ritratti fotografici.

Negli interni potrai anche aumentare ulteriormente la sensibilità ISO della tua macchina fotografica fino a raggiungere la luce naturale del giorno oppure utilizzare il flash rivolgendolo sempre verso l’alto. Il flash deve rischiarare la foto soltanto indirettamente attraverso la luce diffusa ottenuta rivolgendolo opportunamente verso il soffitto. Non puntare mai il lampo del flash direttamente negli occhi del tuo gatto che potrebbe spaventarsi e scappare via.

consigli per fare foto ancora più belle al tuo gatto
  • Il ritratto del gatto: nitido davanti, sfocato dietro

Un altro consiglio per valorizzare ancora meglio il tuo gatto, è quello di rendere lo sfondo sfocato, mentre il muso dell'animale sarà assolutamente nitido. A questo scopo i professionisti impostano il diaframma in modalità A o AV sul numero più basso possibile. Con un valore compreso tra f2.8 e f3.2 il diaframma è completamente aperto e la profondità di campo è minore. Quindi lo sfondo appare sfocato, mentre il gatto in primo piano è assolutamente nitido. È importante che la messa a fuoco sia sugli occhi del gatto: un ritratto risulta d’effetto soprattutto quando gli occhi sono così espressivi e penetranti da attirare lo sguardo dell’osservatore su di sé.

Tuttavia, a tutti coloro che hanno poca dimestichezza con termini tecnici fotografici quali messa a fuoco, profondità di campo, diaframma e tempo di esposizione, ma che comunque vorrebbero fare un bel ritratto al loro gatto, consigliamo la "Modalità Ritratto", che è facile da impostare sulla maggior parte delle macchine fotografiche digitali (per lo più è identificata con il simbolo della sagoma del viso di una donna in primo piano). Anche molti smartphone sono in grado di fare foto ritratto con sfondo sfocato. Nel caso in cui questa modalità non sia presente sul tuo modello di smartphone, puoi scaricare le apposite applicazioni per la riduzione della profondità di campo, oppure puoi sfocare tu stesso lo sfondo successivamente, mediante un programma di elaborazione delle immagini.

  • Gatti in movimento: veloce, ma non mosso

Una difficolta specifica della fotografia felina è rappresentata dal fatto che per lo più il modello non collabora come vorresti. Invece di starsene seduto tranquillo e di guardare in camera, preferisce scoprire ciò che accade dietro la macchina fotografica, saltare sul tiragraffi o correre via in un’altra parte dell’appartamento. Naturalmente fotografare il tuo gatto mentre corre o salta e fissare tale movimento in una foto ha il suo fascino. Il problema è che spesso queste foto risultano fuori fuoco o mosse, e sono destinate al cestino digitale.

Per evitarlo, il tempo di esposizione della macchina fotografica deve essere più breve possibile. Chi rifugge dall'impostazione manuale della macchina fotografica, in alternativa può selezionare la "Modalità Sportiva". Quando il gatto gioca e si scatena, è opportuno selezionare la "Modalità Sequenza", così non ti sfuggirà neanche una delle pose originali del tuo micio. Naturalmente per poter selezionare al meglio questo fiume di immagini, dopo il servizio fotografico dovrai prenderti un po’ di tempo. È anche molto importante che tu ti assicuri preventivamente di avere sufficiente spazio di memoria sulla macchina fotografica o sullo smartphone.

  • Mettiti all’altezza degli occhi del gatto

Le foto dei gatti appaiono più naturali se rispecchiano la prospettiva del gatto: le foto scattate dall’alto, con una prospettiva a volo d’uccello, raramente sono convincenti perché la presenza di troppi dettagli ambientali per lo più distoglie l’attenzione dal reale soggetto della foto, e il gatto appare troppo piccolo. Questo significa che devi metterti in ginocchio!

Posizionati con la macchina fotografica all’altezza degli occhi del gatto e cerca di catturare il suo sguardo in orizzontale. Naturalmente chi ha problemi alle ginocchia può provare a mettere il proprio gatto in una posizione più elevata, fotografandolo così, per esempio, su un tavolo o sul suo tiragraffi.

Se a casa hai un gatto davvero maestoso come un Persiano o un Maine Coon, devi metterti ancora più in basso e scattare le tue foto dalla cosiddetta “prospettiva della rana”, stando disteso. Così gli farai una foto d’effetto e gli renderai davvero giustizia. Tuttavia devi fare attenzione, perché qualche volta i gatti ritratti dal basso sembrano più grassi di quanto non siano in realtà.

  • Così il tuo gatto guarderà dritto in camera

Le foto in cui il gatto fissa l’obiettivo sono un vero spettacolo. Ma come si fa a convincere il proprio testardo felino a fare una cosa del genere? L’attesa per scattare al momento giusto può diventare una vera e propria prova di pazienza. Fortunatamente ci sono un paio di stratagemmi con i quali si può far volgere lo sguardo del micio nella giusta direzione.

Il piano riesce bene se c’è una seconda persona che ti aiuta a realizzare il tuo servizio fotografico. A questo scopo devi fissare a un bastoncino un gioco a cui il gatto possa interessarsi. Non appena hai il dito sullo scatto, l’altra persona deve cercare di attirare l’attenzione del gatto sul gioco. Quando ci riesce, deve agitare inaspettatamente il bastoncino in direzione dell’obiettivo della macchina fotografica: il gatto lo seguirà con lo sguardo et voilà, il gioco è fatto e tu puoi scattare la foto! Se invece quando fai le foto sei solo con il tuo animale e non hai nessuno che ti aiuti, puoi anche battere con un dito sulla custodia della macchina fotografica e cercare di attirare l’attenzione del tuo felino con questo rumore. I gatti sono curiosi per natura...approfittane! Infine, naturalmente puoi anche tener pronto uno snack prelibato e metterlo davanti all'obiettivo della tua camera fotografica. Il tuo gatto farà qualsiasi cosa per raggiungerlo e poi, forse, con un po’ di fortuna, guarderà anche dritto in camera!

consigli per fare foto ancora più belle al tuo gatto
  • Avvicinati!

Perché le foto siano belle, il gatto deve essere in posizione centrale e lo sfondo deve essere il più ridotto possibile, ma questo lo sai già. Diversamente da quel che è necessario fare per le foto di paesaggi, in questo caso devi posizionarti con la macchina fotografica il più vicino possibile al tuo modello a quattro zampe. Il gatto deve andare alla scoperta dell’obiettivo in tutta tranquillità, in fin dei conti il risultato migliore sarebbe che fissasse “dritto in camera”. Avvicinati e lascia che il gatto studi la macchina fotografica con curiosità: forse con un po’ di fortuna riuscirai a scattargli una splendida istantanea da vicino.

Anche le foto dei particolari, per esempio di una zampina o di una speciale macchiolina sul naso del micio, sono estremamente interessanti e, una volta ingrandite, faranno un’ottima figura sulla tua parete fotografica. Tieni presente che stai fotografando con la qualità dell’immagine migliore possibile e quindi in seguito potrai anche ulteriormente ridurre le dimensioni dell’inquadratura senza che l’immagine nell’ingrandimento si sgrani troppo.

  • Quel certo non so che: effetti fotografici durante la rifinitura

Anche se con Instagram & Co puoi fare colpo grazie all’hashtag #nofilter, qualche volta le foto diventano veri e propri capolavori soltanto utilizzando speciali effetti fotografici. E francamente, se tutte le foto promozionali sulle riviste patinate sono state modificate, perché tu non puoi rendere anche il tuo micio ancora più bello con i diversi programmi per modificare le foto o le relative applicazioni?

Le foto diventano interessanti se crei dei contrasti oppure se vari leggermente i colori. Per esempio alcune foto che ritraggono i gatti hanno un aspetto ancora più professionale in bianco e nero, rispetto alla versione a colori. A volte le foto dei felini diventano davvero particolari con l’aggiunta di una cosiddetta vignetta. Infine l’immagine può essere scurita verso il bordo con un effetto ombra di modo che il tuo gatto posto nel centro chiaro della foto venga valorizzato ancora meglio.

  • L'esercizio è un ottimo maestro

Ora conosci tutta una serie di trucchi per scattare delle belle foto al tuo amatissimo micio. Tuttavia può succedere che la foto perfetta non ti riesca al primo tentativo: niente paura. Ricordati sempre che non si nasce esperti, lo si diventa! Che si tratti di sport, di musica, di pittura o di fotografie feline, per diventare veramente bravi non basta il talento: si diventa professionisti soltanto con tanto esercizio e tanta pratica.

Allora prendi la tua macchina fotografica o il tuo smartphone e prova semplicemente tante impostazioni e diverse prospettive. Meglio familiarizzerai con la tecnica, più rapidamente riuscirai a reagire alle pose accattivanti del tuo gatto e a catturarle con splendide foto.

Ti auguriamo tanto divertimento, pazienza e naturalmente una bella luce per fotografare al meglio il tuo gatto!

Scopri la nostra selezione di telecamere per gatti!

Articoli più letti

30 nomi di gatti per il 2018

Hai deciso di adottare un gatto come animale domestico? Non possiamo non farti i nostri migliori auguri per questa splendida decisione. I gatti sono delle creature meravigliose e piacevolissimi animali da compagnia. Se non sai ancora come chiamarlo e hai bisogno di un po' di ispirazione ecco alcune idee e consigli preziosi.

Far dormire il gatto nel letto

Gatti, divano e coccole rappresentano l'abbinamento perfetto per tutti gli amanti dei gatti, tra i quali è diffuso lasciar dormire l'amato felino domestico nel proprio letto. I pareri si dividono tra chi è favorevole e chi contrario a far dormire il gatto nel letto. Nel testo che segue ti mostriamo i pro e i contro per aiutarti a capire quale delle due posizioni sposare e decidere se far dormire o meno il gatto nel letto con te.

I segnali che dimostrano che il mio gatto mi vuole bene

Con il loro carattere tendenzialmente lunatico e misterioso tutti i gatti dimostrano, seppure in modi diversi, quanto amano il loro padrone. Qualche volta glielo lasciano intendere in modo più sottile di quanto normalmente non facciano i cani. Chi conosce bene i gatti riesce a riconoscere inequivocabilmente le loro dimostrazioni d'affetto. Più ti fiderai del tuo istinto, come del resto fa il gatto, maggiormente vedrai e percepirai quanto il tuo amato gatto ti voglia bene a sua volta.