04 ottobre 2018

Alimentare un cane con problemi articolari

Alimentare un cane con problemi articolari

I cani amano il movimento, sia che si tratti di una semplice passeggiata che di vero e proprio sport. Ma quando fare movimento improvvisamente si trasforma in dolore, che cosa bisogna fare? I problemi articolari del cane appartengono oggi alle malattie più diffuse tra tutte le razze. Di seguito ti daremo alcune informazioni utili su come alimentare un cane con problemi articolari.

Articolazioni dolorose: displasia all'anca, artrosi, e altro...

Uno dei problemi alle articolazioni più noti nei cani è probabilmente la cosiddetta displasia all'anca che colpisce soprattutto i cani di taglia grande, ma anche i più piccoli ne possono essere affetti. Proprio come la displasia al gomito, la displasia all'anca è ereditaria: attraverso test genetici e una selezione rigida degli animali da allevamento si può ridurre l'incidenza della malattia. Al contrario, uno stile di vita troppo sedentario o l'attività fisica svolta in modo errato, insieme a sovrappeso del cane e a un’alimentazione scorretta possono portare a questo tipo di problema.

La causa dei problemi articolari

L'assunzione di cibi eccessivamente calorici può portare a uno sviluppo accelerato nel cucciolo: le cartilagini e i legamenti non riescono a seguire la velocità di formazione ossea, non sopportando quindi l'elevato peso del cane, soprattutto se di taglia grande. Le malattie alle articolazioni nei cani possono avere cause di diversa natura. L’artrosi stessa, che comporta la scomparsa dolorosa delle cartilagini nelle articolazioni, può nascere come conseguenza di altri problemi articolari e può essere favorita da alcuni fattori. Quindi l’età che avanza, il sovrappeso, sforzi troppo impegnativi, artrite cronica e lesioni possono aumentare il rischio di problemi articolari. Alimentare un cane con problemi articolari nel modo giusto significa anche aver preso in considerazione questa serie di fattori.

Prevenire i problemi alle articolazioni

Lasciando da parte predisposizione genetica o problemi ortopedici, tu stesso puoi prevenire alcune cause dei problemi articolari del cane come il sovrappeso o gli sforzi eccessivi: vale quindi la pena di controllare attentamente i nutrienti dei cibi per cani che acquisti regolarmente e che il tuo cane non si faccia male giocando, prendendo misure adeguate, laddove possibile, per evitare problemi articolari. La giusta alimentazione ha un ruolo significativo nel combattere le malattie articolari e tante altre patologie del cane.

Alimentare correttamente il cane fin da cucciolo

Anche se i problemi articolari spesso si manifestano nei cani anziani,le cause possono essere ricondotte alle prime fasi di vita del cucciolo. Il pericolo dell'insorgere della displasia all'anca o di altri problemi articolari aumenta, infatti, quando il cane cresce troppo velocemente durante i primi mesi di vita.

Relativamente al cibo, ciò non significa che il problema sia un'elevata percentuale di proteine, ma piuttosto un'elevata assunzione di calorie in generale che portano a uno sviluppo troppo veloce nel cucciolo. Oltre alle troppe calorie anche una carenza di determinati nutrienti può portare a problemi articolatori. Nello sviluppo osseo è necessaria l’assunzione di una maggiore percentuale di calcio e fosforo e, se l’apporto non è sufficiente, lo sviluppo delle ossa può non essere ottimale. Somministrare al tuo animale degli integratori di calcio per cani può aiutare a ridurre i sintomi di queste dolorose patologie.

Allo stesso modo anche un apporto elevato di nutrienti può portare a sovrappeso e a un carico eccessivo sulle articolazioni, in tutte le fasi della vita.

Dosare sempre il cibo per cani sulla base del suo sviluppo

Per evitare un apporto troppo elevato o troppo basso di calorie e nutrienti, si deve alimentare un cane con problemi articolari rispettandone le esigenze. A seconda della razza, età e peso, il fabbisogno può cambiare. Inoltre anche il grado di movimento e lo stato di salute hanno un ruolo significativo nella scelta del cibo giusto. Quale sia il cibo migliore dipende quindi da una serie di fattori. Un colloquio con il tuo veterinario di fiducia sulle esigenze specifiche del cane può aiutare nella creazione di un piano nutrizionale specifico per lui.

Altri suggerimenti su come alimentare un cane con problemi articolari

Somministrare il cibo giusto può influenzare sensibilmente la comparsa o la gravità del problema articolare, ma purtroppo non può eliminare completamente il rischio che insorga. Alcuni scienziati hanno infatti scoperto che alcune componenti del cibo possono supportare la salute delle articolazioni.

I nutrienti: acidi grassi, cozza verde e glucosamina

Gli acidi grassi Omega 3 hanno un effetto disinfiammatorio e antidolorifico sulle articolazioni. Questi acidi grassi insaturi si trovano, per esempio, nell’olio di pesce (olio di salmone) o nell'olio di lino, in alta concentrazione. Antiossidanti come vitamina C ed E, glucosamina e condroitina hanno anch'essi una funzione protettiva delle articolazioni e possono migliorare la mobilità in cani ammalati.

I glucosaminoglicani e il solfato di condroitina si trovano soprattutto nei cibi per cani che contengono cozza verde (perna canaliculus). Infine l’ortica, erba officinale, ha un effetto disinfiammatroio.

Nella preparazione o nell'acquisto del cibo per cani con problemi articolari assicuratevi che questi nutrienti siano presenti. Se invece queste sostanze si aggiungono al normale cibo sotto forma di integratori, ricordati sempre di adeguare le dosi, in quanto si potrebbe facilmente incorrere in un eccesso di grassi e calorie. I problemi articolari, a loro volta, spesso portano a sovrappeso e a impossibilità di movimento: per questo dovresti optare per un cibo ipocalorico per cani, evitando grassi superflui, riempitivi o dolcificanti come lo zucchero.

Altri rimedi contro i problemi alle articolazioni nel cane

Con l'alimentazione, come abbiamo già detto, i problemi alle articolazioni possono non solo essere prevenuti, ma anche ridotti. Ricorda sempre di prestare attenzione a prenderti cura del tuo cane: sappiamo che gli vuoi bene e che il cane è felice, ma anche i padroni di cani più esperti sottovalutano alcuni elementi. Fare molto movimento non ha solo effetti positivi sulla psiche del cane, ma anche sulla salute delle sue articolazioni. Il consumo energetico aumentato garantisce la prevenzione del rischio di sovrappeso. Alcuni movimenti poi possono essere più dolci sulle articolazioni rispetto a salti o a stop bruschi. Giochi con la palla o giochi da riporto possono essere fatti solo dopo una piccola passeggiata col cane che riscalderà i suoi muscoli prima di un'attività più intensa.

Come migliorare la salute delle articolazioni del cane

Durante i primi mesi di vita, quando ossa e articolazioni sono nel pieno del sviluppo, devi evitare che il tuo cane si affatichi in modo eccessivo. Salire le scale, scenderle, salti alti, passeggiate troppo lunghe o giochi da riporto veloci caricano eccessivamente le articolazioni e possono portare più avanti a conseguenze anche gravi. Per le passeggiate è meglio preferire prati, boschi e campi, molto più dolci sulle articolazioni rispetto a pavimenti o asfalto.

Il giaciglio su cui dorme dovrebbe essere idealmente un letto per cani in memory foam, comodo e che tenga conto delle sue esigenze come per esempio la taglia ed eventuali allergie ai materiali.

Un livello adeguato di attività fisica per il suo sviluppo e un'alimentazione basata sulle esigenze individuali del cane sono la chiave per una vita lunga e sana del tuo fedele amico. E se la malattia è già insorta, con l’aiuto di questi consigli potrai aiutare il tuo cane a vivere in salute nonostante le patologie. Consulta sempre il tuo veterinario di fiducia prima di somministrare al tuo cane una dieta per cani con problemi articolari.

Auguriamo al tuo cane "buon appetito" e tanta salute!

Articoli più letti

Il cane può mangiare il cibo per gatti?

Se in casa tua vivono sia cani che gatti, ti sarai probabilmente già chiesto se uno può spiluccare dalla ciotola dell'altro e con quali conseguenze. La risposta è molto chiara: cani e gatti hanno bisogno di un cibo specifico per le loro esigenze. Se tuttavia una volta ogni tanto il cane assaggia le crocchette del gatto, o viceversa, non c'è motivo di preoccuparsi. Sappi però che il 90% delle malattie, sia nei cani che nei gatti, è riconducibile ad una dieta sbagliata.

Cibo specifico per le razze canine

L'offerta di cibo per cani è così ampia che qualche volta il padrone del cane è disorientato e non sa quale prodotto sia il migliore da acquistare. In particolare, molti proprietari sono spesso incerti su quale possa essere il miglior cibo del proprio cane di razza e si chiedono: i cani hanno davvero bisogno di un cibo specifico per la loro razza? Leggi quindi per quali motivi un cibo che risponda alle esigenze specifiche della singola razza, possa essere senz'altro vantaggioso per la salute del cane.