I nutrienti nei cibi per cani

verdure e carne per cani

Cibo secco, umido, biologico, BARF o fatto in casa? Poco importa qual è il tipo di alimentazione che hai scelto per il tuo cane: l'unica cosa che conta è offrirgli tutti i nutrienti vitali di cui ha bisogno per la sua salute. Quali sono i nutrienti di cui il cane ha bisogno per essere in salute, felice e vivace? Quali sono gli elementi da scegliere per favorire l'assimilazione dei nutrienti, e che cosa succede nel caso in cui ne vengano assunti troppi o pochi?

Un'alimentazione bilanciata ha un ruolo significativo non solo per gli esseri umani ma anche per il cane, soprattutto quando si tratta di età, benessere e aspettativa di vita. Un'assimilazione ottimale completa di tutti i nutrienti fondamentali mantiene l'organismo in salute, rinforza le sue difese immunitarie e previene la comparsa di malattie. I nutrienti fanno sì che i processi metabolici funzionino senza problemi, come la formazione della muscolatura, il rinnovamento di pelo, pelle e cellule sanguigne, la produzione di ormoni ed enzimi, insieme alla rigenerazione degli organi. Di quali nutrienti ha bisogno effettivamente il cane per la salute del suo organismo?

Di quali nutrienti ha bisogno il cane?

Per una vita sana i cani hanno bisogno di diversi nutrienti, i quali vengono quotidianamente assimilati attraverso il cibo. Fra questi, accanto all'acqua, ci sono prima di tutto proteine, grassi, carboidrati, vitamine, minerali e oligoelementi. Tutti questi aiutano a svolgere una o più funzioni vitali nel corpo del cane. I nutrienti però devono essere assimilati nelle quantità di cui il cane ha effettivamente bisogno e nel giusto rapporto l’uno con l’altro. Una minore o maggiore presenza di un nutriente può essere dannosa per la salute del cane.

Purtroppo il tema diventa ancora più complesso quando si tratta della giusta combinazione di nutrienti specifica per le esigenze del tuo cane, basata su fattori individuali, come l'età, la razza e il livello di movimento svolto quotidianamente. La maggior parte delle tabelle nutrizionali che possono essere consultate su internet collegano la dose giornaliera consigliata solo al peso del cane. Tuttavia ogni cane ha bisogno di una percentuale di nutrienti specifica sulla base di peso, età, taglia, sesso, grado di attività e stato di salute.

I prossimi paragrafi vogliono prima di tutto offrire alcune conoscenze di base sulle esigenze nutrizionali del cane: naturalmente non verranno date indicazioni specifiche sulle quantità, per la problematica sopra evidenziata. Se hai dubbi sulla composizione nutrizionale ottimale per il tuo cane rivolgeti al veterinario di fiducia o a un esperto nutrizionista.

Proteine

Le proteine costituiscono la base dell'alimentazione del cane. Si tratta perlopiù di speciali amminoacidi che servono come fonte di energia e per la formazione delle cellule. Il buon funzionamento dell'organismo dell’animale dipende dalla corretta assimilazione di proteine. I cuccioli, le femmine in gravidanza o in allattamento hanno una maggiore necessità di proteine, necessarie per la crescita e per la produzione del latte. I composti proteici hanno anche un ruolo importante nella formazione del sistema immunitario, cioè nella difesa dalle malattie. La più importante fonte di proteine per il cane è la carne, di diverse tipologie e qualità. Interiora, sottoprodotti animali come ossa e altri scarti non contengono una percentuale sufficiente di proteine, ma devono essere integrati con carne di muscolo, cuore e pesce, ottime fonti proteiche, altamente digeribili, che non possono mancare nella dieta del cane. Anche uova e prodotti caseari offrono al cane importanti proteine, ma devono essere somministrati in dosi limitate.

Un'alimentazione povera di proteine, senza carne o con proteine difficili da digerire, può portare a problemi di salute, come uno sviluppo sotto la media, danni alle funzioni del fegato, perdita di peso e una probabilità maggiore di incorrere in altre malattie.

Il corpo, d'altro canto, trasforma l’eccesso di proteine non in muscolatura, bensì in grasso, che viene trattenuto dai tessuti. Il sovrappeso e altre malattie ad esso legate sono la principale conseguenza di un eccesso di proteine nella dieta del cane.

Grassi

A differenza di noi esseri umani, i cani tollerano molto meglio un’alta percentuale di grassi nella loro alimentazione anche se, naturalmente, le quantità vanno sempre bilanciate. Tra i nutrienti nei cibi per cani, i grassi non sono soltanto un’ottima fonte energetica, ma hanno anche tante altre funzioni aggiuntive nel corpo dell’animale e non possono assolutamente mancare nella sua dieta. Favoriscono il metabolismo e trasportano le vitamine liposolubili A, D, E e K, che si sciolgono nel corpo e diventano assimilabili. Gli oli pregiati ricchi di acidi grassi sono necessari per favorire il sano metabolismo nel cane. Fra questi l’olio di salmone, ma anche oli vegetali, come olio di semi di girasole o di colza.

Un’assimilazione ridotta degli acidi grassi Omega 3 e 6 può portare a una serie di disturbi per l’organismo del cane, come il calo di livelli di energia, malattie metaboliche, problemi cutanei e al pelo insieme a una riduzione delle difese immunitarie. Un sovraccarico del fegato e problemi cardiovascolari sono, invece, solo alcuni dei sintomi causati da un'assunzione eccessiva di grassi dal basso valore nutrizionale.

Fibre

Le fibre sono la componente non digeribile degli alimenti di origine vegetale, le quali favoriscono una migliore digestione grazie al loro effetto regolatore. Un'attività intestinale irregolare può essere quindi segno di uno scarso apporto di fibre nella dieta del cane. Se il cibo che dai al tuo cane non contiene fibre a sufficienza si può facilmente incorrere in stipsi, mentre troppe fibre al contrario portano a diarrea del cane e ad altri problemi digestivi. Le fibre di origine vegetale, come crusca di riso o di miglio, sono da consigliarsi, in quanto aiutano l’equilibrio intestinale in modo naturale, fornendo al tempo stesso al cane oligoelementi, minerali e vitamine.

Carboidrati

Un altro nutriente importante per l’alimentazione del cane sono i carboidrati, che forniscono energie e supportano le sue funzioni vitali. Un’assimilazione ridotta di carboidrati è necessaria quando il cane presenta un bisogno minore di movimento e problemi digestivi. Nonostante la loro grande importanza per la salute e il benessere dell’animale, questi nutrienti nei cibi per cani non dovrebbero essere presenti in grosse quantità. Ciò dipende in parte anche dai tanti consigli dati sull’alimentazione umana che affermano la possibilità di dimagrire riducendo i carboidrati. Questo è naturalmente falso e molto spesso non si riescono a distinguere i carboidrati "cattivi" da quelli "buoni", e vedere questi ultimi come necessaria fonte di energia.

I carboidrati buoni sono una combinazione di polisaccaridi e si possono per esempio trovare in diversi cereali, patate, farina integrale, riso integrale e anche in alcune tipologie di verdure. I carboidrati cattivi invece sono perlopiù monosaccaridi e disaccaridi, da evitare nell’alimentazione del cane. Questi si possono trovare nel pane bianco, zucchero, amido o cioccolata.

Vitamine

Proprio come gli altri nutrienti dei cibi per cani, anche le vitamine giocano un ruolo fondamentale per la salute del cane. Se il corpo assume una quantità insufficiente di vitamine vengono meno alcune funzioni vitali.

Le vitamine sono suddivise in due gruppi, quelle liposolubili e quelle idrosolubili. Mentre le prime, vitamina A, D, E e K sono trattenute dal fegato del cane, le altre, vitamina B e C, vengono rilasciate e scisse nel corpo, per questo devono essere presenti nel cibo giornaliero del cane. Dosi eccessive di vitamine A e D possono causare avvelenamento, ipervitaminosi, e portare a problemi di salute, come calcificazione dei tessuti o anormalità ossee.

Generalmente quindi bisogna fare molta attenzione nella somministrazione extra di vitamine. Dato che la maggior parte dei cibi pronti contengono già in sè la giusta dose di vitamine non è necessario, solitamente, somministrare dei multivitaminici per cani. Se prepari da solo il cibo per il tuo cane dovresti evitare di ricorrere a vitamine sintetiche, perché il corpo del cane non è in grado di assorbirle completamente.

Minerali

Così come le vitamine anche i minerali hanno un'importanza notevole nell'alimentazione del cane. Nel corpo questi hanno particolari caratteristiche e funzioni. Si distingue fra oligoelementi (ferro, rame, zinco, manganese, cobalto, selenio, fluoro) e sali minerali (calcio, fosforo, magnesio, sodio, potassio).

Calcio, fosforo e magnesio, così come il potassio aiutano, per esempio, nella formazione delle ossa, nelle funzioni nervose, cardiache e muscolari così come nella coagulazione, mentre il ferro favorisce la respirazione cellulare. Questi minerali sono presenti quasi in tutte le tipologie di cibo, è raro perciò che si presentino delle carenze con un'alimentazione equilibrata.

Un sovradosaggio di singoli minerali può avere effetti gravi e influenzare negativamente la salute del cane. Un eccesso di fosforo e magnesio può portare a calcolo sul lungo termine. Un sovradosaggio di sodio può portare a spasmi e in alcuni casi alla morte se allo stesso tempo il cane beve poca acqua.

Acqua

Senza acqua nessuno dei nutrienti dei cibi per cani potrebbe essere correttamente metabolizzato, perciò la disidratazione può essere pericolosa. L’acqua è indispensabile non solo per noi esseri umani, ma anche per il cane, che dovrebbe quindi avere sempre a disposizione acqua fresca e pulita, anche al di fuori dei pasti. La perdita di liquidi causati da funzioni corporee, come urina o sudore, deve essere bilanciata.

Nel corpo l’acqua svolge diverse funzioni, come sciogliere i componenti del cibo nel canale digestivo e trasportare i nutrienti lungo il circolo ematico nei tessuti. Inoltre l’acqua elimina le tossine dal corpo, espulse attraverso l’urina. Per portare a termine queste funzioni il fabbisogno giornaliero di acqua dovrebbe aggirarsi attorno ai 5-60 ml per kg al giorno. Questo formula è generale e può cambiare sulla base di diversi fattori, come l'alta temperatura esterna o l'esercizio fisico.

Se avete a cuore la salute del vostro cane dovreste tenere sempre sott’occhio la quantità di acqua a disposizione del vostro cane. Se temete che il cane beva troppo poco potreste ricorre ad alcuni trucchetti per fargli assumere più liquidi. Per esempio potete somministrare cibo umido per cani invece che secco, cibo fatto in casa mescolato con acqua o aggiungere un cucchiaino di brodo. Soprattutto in quei cani che hanno diarrea, febbre, malattie ai reni o diabete è necessario che assumano abbondante acqua.

È la giusta composizione a fare la differenza...

Acqua, proteine, carboidrati, grassi, minerali e vitamine: per una vita lunga e sana il tuo cane ha bisogno di tutti questi nutrienti. A fare la differenza sono le quantità e il mix nel pasto quotidiano. Per capire di quali quantità necessita il cane ti consigliamo in ogni caso di fare analisi approfondite che tengano conto di età, taglia e peso, insieme al grado di attività fisica ed eventuali malattie. Soprattutto in caso di diabete, sovrappeso, sottopeso o allergie dovrai seguire un piano nutrizionale specifico per garantire la salute del  cane.

I nostri articoli più utili

Biscotti per cani fatti in casa

Ovviamente acquistando gli snack già pronti nello Shop cani di zooplus si fa prima. Ma dopo un po’ non è così divertente. E poi ci sono tanti ottimi motivi per cui puoi decidere di preparare da solo i biscotti per il tuo cane. Con questo articolo te ne spieghiamo le ragioni e ti sveliamo come vengono cotti e conservati gli snack per cani, oltre a presentarti alcune deliziose e facili ricette che il tuo cane adorerà.

Alimenti che il cane non può mangiare

Esistono alimenti che i cani non possono effettivamente mangiare. Nonostante il fatto che, oggi come in passato, i cani vengano spesso utilizzati per “eliminare gli avanzi” della nostra cucina, è chiaro che bisognerebbe riservare alla loro ciotola soltanto alimenti di elevata qualità e specifici per cani. Un bocconcino goloso ogni tanto è ammesso, purché risulti salutare per la salute del cane. È innegabile che esistano prodotti alimentari comunemente consumati dagli esseri umani che risultano invece nocivi per i cani, quando non addirittura tossici o velenosi.  Per questo motivo, è importante che le persone che vivono con un cane conoscano molto bene quali alimenti e sostanze possono provocare danni anche seri al loro amico a quattro zampe. Nel caso in cui, nonostante queste accortezze, il tuo cane mangiasse qualcosa che non avrebbe dovuto, ti consigliamo di recarti prontamente, insieme al cane, dal tuo medico veterinario di fiducia. Quest’ultimo ti domanderà a quando risale l’assunzione dell’alimento nocivo e in che quantità è stato assunto. Sulla base di questi elementi, il medico prescriverà la terapia più opportuna. Purtroppo ci sono casi in cui qualsiasi tipo di aiuto giunge troppo tardi o non è sufficiente per salvare il cane: per questo motivo, bisogna sempre fare attenzione ed evitare che il nostro amico di zampa assuma alimenti che non sono adatti ad un cane.

Alimenti pressati a freddo per cani: pro e contro

La maggior parte di noi ha familiarità con l’espressione “spremitura a freddo” riferita all’olio extravergine d’oliva, ma viene da chiedersi cosa si intenda esattamente con “pressato a freddo” quando si parla di alimenti secchi per cani. Con questo articolo vogliamo informarti circa la differenza tra questo tipo di crocchette e quelle tradizionali, oltre ad offrirti utili suggerimenti per aiutarti ad individuare la migliore alimentazione per il tuo cane.