Cibo umido vs. crocchette

Ciotola

Ciotola

Cos’è meglio per il cane?

Al giorno d’oggi l’offerta di alimenti per cani è più ampia di un tempo. Ma mentre la moltitudine di prodotti presenti sul mercato in teoria offre qualcosa per i gusti di tutti i cani, chi si trova a dover comprare può essere in difficoltà dato l'imbarazzo della scelta: quale cibo sarà quello giusto? Le crocchette sono migliori degli alimenti o è vero il contrario?

Prima di tutto chiariamo un concetto importante: il fattore decisivo, quando si sceglie il cibo per il proprio cane, non è la sua forma ma il contenuto. Ciò significa che tanto il cibo secco quanto quello umido possono fornire al cane tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali di cui ha bisogno, a condizione che gli ingredienti siano di alta qualità e la composizione dell’alimento sia corretta. Entrambe le tipologie di alimento hanno i loro vantaggi e svantaggi e quindi alla fine, quando si deve scegliere il cibo per il proprio cane, non è una questione di “giusto” o “sbagliato” quando piuttosto di possibilità e di esigenze individuali.  Per cercare di renderti un po‘ meno difficile la scelta, abbiamo pensato di far luce nella giungla del cibo per cani e di mostrarti i pro e i contro delle diverse tipologie di alimenti.

Quali differenze ci sono tra gli alimenti secchi e quelli umidi?

La differenza più rilevante tra alimenti secchi e umidi risiede fondamentalmente nel contenuto di acqua. Laddove l’umidità contenuta nelle crocchette si assesta intorno al 12%, il contenuto di acqua degli alimenti umidi varia tra il 60 e l’84%. Questa enorme differenza incide ovviamente anche sul periodo di conservazione dell’alimento stesso, nel senso che le crocchette si conservano molto più a lungo degli alimenti umidi, i quali in confronto si deteriorano e scadono rapidamente.

Variazioni significative tra la variante secca (crocchette) e quella umida possono riguardare anche il valore energetico dell’alimento: con le crocchette il cane assume molta più energia già con una porzione molto piccola. Per ottenere lo stesso valore energetico con gli alimenti umidi bisognerebbe che il cane assumesse da due a tre volte quella stessa quantità. Una questione piuttosto controversa è quella relativa alla migliore tipologia di alimento per i denti del nostro amico di zampa. Alcuni sostengono che la consistenza dura del cibo secco pulisca i denti, mentre altri affermano che le crocchette si attaccano troppo ai denti del cane e hanno quindi maggiori probabilità di causare problemi dentali.

I vantaggi delle crocchette

Dato il contenuto energetico più elevato delle crocchette, i proprietari di cane che scelgono gli alimenti secchi hanno bisogno di quantitativi inferiori di cibo per nutrire e saziare il proprio amico animale. Per questo motivo le crocchette sono generalmente considerate la scelta più economica. I sostenitori di questa tipologia di alimento sottolineano inoltre che, in ragione delle quantità inferiori necessarie per un pasto, il secco sia più ecologico, poiché viene utilizzato meno materiale di imballaggio. Un altro punto a favore delle crocchette è l’igiene e la facilità di gestione di questi alimenti. Con le crocchette la ciotola resta praticamente sempre pulita e, se anche un po’ di cibo finisce fuori, è facile spazzare via o aspirare gli eventuali residui. Inoltre, le crocchette hanno un odore molto meno intenso e sono più facili da gestire durante un viaggio, poiché il cane ha bisogno di quantità minori ed è più agevole fare scorta.

I vantaggi degli alimenti umidi

Si può dire che, mentre le crocchette portano vantaggi al proprietario del cane in termini di prezzo, igiene e maneggevolezza, i vantaggi del cibo umido sono più dalla parte del cane. Questo perché probabilmente la maggior parte dei nostri amici a quattro zampe preferirebbe cibo umido, se potesse decidere autonomamente. Infatti l’aroma intenso e la fragranza gustosa del cibo umido sono più graditi alla maggior parte dei cani. Fondamentale poi è il fatto che l’elevato contenuto di acqua di questa tipologia di alimenti ha un effetto positivo: siccome il corpo del cane assume con questa alimentazione una grande quantità di liquidi, è più facile per i proprietari di cani soddisfare il fabbisogno di liquidi dei lori amici di zampa somministrando loro cibo umido invece di crocchette. Ai cani che bevono poco durante il giorno, quindi, è consigliabile somministrare cibi umidi.  Talvolta questi alimenti sono la scelta migliore anche per i cani che soffrono di sovrappeso, a condizione che la causa di questo sovrappeso sia fondamentalmente la golosità del nostro amico a quattro zampe. Ad esempio, i cani che mangiano con grande appetito spesso mantengono un peso più leggero con il cibo umido: grazie al contenuto energetico inferiore di una porzione di umido, infatti, i cani più golosi possono mangiare molto senza superare il loro fabbisogno calorico.

Cane

È possibile mischiare alimenti umidi e secchi?

Siccome sia le crocchette sia l’umido offrono diversi vantaggi, verrebbe da concludere che sia meglio nutrire il cane semplicemente con una combinazione di entrambi. In linea di principio non c'è nulla di male nel farlo, ma non bisognerebbe mai mischiare tra loro due tipi diversi di alimento, i quali andrebbero invece somministrati sempre in momenti diversi. A causa dell'elevato contenuto energetico dell'alimentazione umida, è necessario assicurarsi che, nonostante il passaggio da umido a secco, il fabbisogno giornaliero non venga superato.  I proprietari di cani con sensibilità o problematiche a livello gastro-intestinale dovrebbero orientarsi verso una sola tipologia di alimento. Infatti, un frequente passaggio da alimentazione secca a umida e viceversa conduce spesso, nel caso di animali con intestino delicato, a problemi quali dissenteria o stitichezza. In generale, combinare le due tipologie di alimento non ha alcun vantaggio per la salute del cane, il quale può assorbire tutti i nutrienti essenziali di cui ha bisogno sia assumendo alimenti secchi sia umidi. Quindi, una volta che hai capito quale cibo piace particolarmente al tuo amico di zampa e mangia volentieri, ti conviene non cambiare!

Il compromesso: gli alimenti semi-umidi

Gli alimenti semi-umidi  sono una tipologia particolare di alimenti che comprende un misto di secco e umido, con una percentuale di umidità di norma compresa tra 15 e 25. Si tratta in pratica di cibi morbidi che contengono un’umidità maggiore delle crocchette ma sono comunque ben al di sotto dell’elevato contenuto di umidità degli alimenti umidi. Grazie al loro delicato processo di lavorazione, questa tipologia contiene un'elevata percentuale di carne e molti nutrienti naturali. Il maggiore contenuto di umidità fa anche sì che queste crocchette siano morbide e succose, mantenendo il gusto naturale del cibo. L'alimentazione semi-umida è generalmente molto gradita al cane grazie al maggiore contenuto di carne e umidità e risulta facilmente digeribile. Si tratta di una tipologia di alimenti adatta anche ai cani anziani: queste crocchette morbide possono essere facilmente raccolte e masticate anche se i denti del cane non sono più forti e sani come un tempo. Per quanto riguarda l’aroma, l'alimentazione semi-umida risulta avere un aroma più intenso rispetto all'alimentazione secca tradizionale. Quando si sceglie un alimento, occorre prestare attenzione al fatto che si tratti di un alimento completo, di uno complementare oppure di uno snack per cani. Gli alimenti complementari, infatti, non contengono tutti i nutrienti necessari al cane per garantirgli una dieta equilibrata. Nonostante il maggiore contenuto di umidità del cibo morbido, occorre comunque fare attenzione affinché il cane abbia sempre a disposizione ogni giorno sufficiente acqua fresca.

Non è una questione di forma ma di contenuto

Nel chiedersi quale sia il cibo giusto per il proprio cane, più che la forma delle crocchette, dovrebbe essere decisiva la lista degli ingredienti che si trova riportata sulla confezione. L’alimentazione del cane gioca infatti un ruolo significativo nel suo quadro di salute. Il tuo amico di zampa ha bisogno di alimenti pregiati che rispondano adeguatamente ai suoi bisogni nutrizionali, determinanti per uno sviluppo sano. Quali siano questi ingredienti è una domanda a cui non è possibile rispondere in maniera univoca. Dopotutto, ogni cane è diverso e ha bisogno di conseguenza di alimenti specifici. Naturalmente, quando ci si pone l’obiettivo di individuare il miglior alimento per il proprio cane, occorre assolutamente prendere in considerazione fattori individuali come l'età, il peso, il livello di attività e lo stato di salute dell’animale. Fondamentalmente si è soliti consigliare, per un cane adulto sano, una proporzione di alimenti costituita per il 70% da carne di alta qualità e per il restante 30% da verdure, nonché grassi e oli di alta qualità, preferibilmente olio di pesce. D'altra parte, quantità eccessive di frumento, conservanti, esaltatori di sapidità artificiali o persino dolcificanti come lo zucchero non dovrebbero proprio essere presenti, nel cibo per cani. Quindi, prima di scegliere il formato dell’alimento, ti conviene dare un'occhiata attenta all'etichetta.

I nostri articoli più utili

Alimenti che il cane non può mangiare

Esistono alimenti che i cani non possono effettivamente mangiare. Nonostante il fatto che, oggi come in passato, i cani vengano spesso utilizzati per “eliminare gli avanzi” della nostra cucina, è chiaro che bisognerebbe riservare alla loro ciotola soltanto alimenti di elevata qualità e specifici per cani. Un bocconcino goloso ogni tanto è ammesso, purché risulti salutare per la salute del cane. È innegabile che esistano prodotti alimentari comunemente consumati dagli esseri umani che risultano invece nocivi per i cani, quando non addirittura tossici o velenosi.  Per questo motivo, è importante che le persone che vivono con un cane conoscano molto bene quali alimenti e sostanze possono provocare danni anche seri al loro amico a quattro zampe. Nel caso in cui, nonostante queste accortezze, il tuo cane mangiasse qualcosa che non avrebbe dovuto, ti consigliamo di recarti prontamente, insieme al cane, dal tuo medico veterinario di fiducia. Quest’ultimo ti domanderà a quando risale l’assunzione dell’alimento nocivo e in che quantità è stato assunto. Sulla base di questi elementi, il medico prescriverà la terapia più opportuna. Purtroppo ci sono casi in cui qualsiasi tipo di aiuto giunge troppo tardi o non è sufficiente per salvare il cane: per questo motivo, bisogna sempre fare attenzione ed evitare che il nostro amico di zampa assuma alimenti che non sono adatti ad un cane.

Biscotti per cani fatti in casa

Ovviamente acquistando gli snack già pronti nello Shop cani di zooplus si fa prima. Ma dopo un po’ non è così divertente. E poi ci sono tanti ottimi motivi per cui puoi decidere di preparare da solo i biscotti per il tuo cane. Con questo articolo te ne spieghiamo le ragioni e ti sveliamo come vengono cotti e conservati gli snack per cani, oltre a presentarti alcune deliziose e facili ricette che il tuo cane adorerà.

Alimenti pressati a freddo per cani: pro e contro

La maggior parte di noi ha familiarità con l’espressione “spremitura a freddo” riferita all’olio extravergine d’oliva, ma viene da chiedersi cosa si intenda esattamente con “pressato a freddo” quando si parla di alimenti secchi per cani. Con questo articolo vogliamo informarti circa la differenza tra questo tipo di crocchette e quelle tradizionali, oltre ad offrirti utili suggerimenti per aiutarti ad individuare la migliore alimentazione per il tuo cane.