Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto!

zooplus utilizza i cookies per garantire il funzionamento corretto del sito, per personalizzare i contenuti e la pubblicità e per analizzare i nostri dati di traffico. Informiamo anche i nostri partner coinvolti in analisi e pubblicità sul tuo utilizzo del nostro sito. Continuando la navigazione nel sito, esprimi il tuo consenso all’uso dei cookies. Accetto i cookies

App zooplus

Scarica
Consegna gratuita già con 35€ di spesa**

Check list attrezzatura

Che cosa serve per allevare un criceto? Qui troverai un elenco completo di tutto ciò che ti occorre!


Alloggio:

  • Gabbia: le dimensioni minime consigliate per la gabbia di un criceto medio sono pari a L 100 x P 50 x H 40 cm. Per i criceti nani le dimensioni ideali sono L 80 x P 50 x H 40 cm. Per i criceti medi la distanza tra le barre non deve essere superiore a 0,8 - 1,2 cm, per i criceti nani a 0,8 cm. Diverse gabbie possono essere collegate tra loro mediante un sistema di tunnel.
    Si consiglia di procurarsi una vaschetta molto profonda, perché il criceto possa estrinsecare il suo comportamento naturale, possa cioè scavare cunicoli. La lettiera dovrebbe avere un’altezza di 30 cm e non dovrebbe in nessun caso avere un’altezza pari a 15 cm.
  • Terrario, per i criceti vanno benissimo i terrari, speciali acquari appositamente prodotti per i roditori, in cui potranno scavare in profondità a loro piacimento. E’ essenziale che il terrario per roditori disponga di fori per l’aerazione per garantire una sufficiente circolazione dell’aria
  • Lettiera: per I criceti è molto adatta la normale lettiera in legno che risulta anche essere la più conveniente. Per gli animali sensibili alla polvere si possono utilizzare soluzioni alternative, come le lettiere in cotone, in lino o in cellulosa. I criceti usano volentieri il fieno e la paglia per la costruzione del nido. Sono soliti impiegare anche terra, fogliame, muschio e fibre di cocco o altri materiali. Anche il fieno è molto adatto come materiale per nidificare.

Accessori per le gabbie:

  • Casette: hanno funzione di camera da letto e dispensa. Per i criceti medi le dimensioni minime devono essere pari a 18 x 18 x 12 cm, per i criceti nani a 14 x 14 x 10 cm. L’apertura di ingresso deve essere di 7 - 8 cm per un criceto medio e di 4-5 cm per un criceto nano, perché vi possa passare anche un criceto con le borse mascellari piene. I materiali adatti sono legno argilla, erba e anche la plastica antischeggia, che è il materiale più facile da pulire.
  • Beverini/ Ciotole per l’acqua e ciotole per il mangime: le ciotole devono essere sufficientemente pesanti perché non vengano rovesciate. Occorre tener presente che i criceti amano scavare, e quindi durante le operazioni di ammodernamento della tana può capitare che la ciotola sia rovesciata o ricoperta di terra di scavo. A seconda della quantità di mangime fresco somministrato, la quantità d’acqua è pari a 20 ml/100g di peso corporeo al giorno, quindi 20 - 40 ml/criceto medio e fino a 10 ml/criceto nano. Si consiglia un abbeveratoio da almeno 100 ml. Se la misura è sufficiente, a fine giornata l’abbeveratoio non deve essere completamente vuoto e l’acqua va sostituita ogni giorno. Dato che i criceti sono originari di una terra povera d’acqua, la quantità d’acqua che assumono è piuttosto ridotta.
  • Tunnel: per un criceto medio l’apertura deve avere un diametro minimo di 5 cm. La lunghezza non deve superare i 25-30 cm. Sono perfetti i tubi in legno e in ceramica. Si possono utilizzare anche tubi in plastica, se sono corti e dispongono di fori di aerazione. Inoltre devono essere prodotti in plastica antischeggia.
  • Scalette: per dare alla gabbia del criceto una struttura tridimensionale e offrirgli così uno spazio più ampio si consiglia di inserirvi delle piattaforme o delle scalette. Queste non devono essere applicate troppo in alto, perché altrimenti il criceto, cadendo, può farsi male. In particolar modo per un criceto nano un’altezza superiore ai 20 cm può essere pericolosa, a meno che sotto non venga posizionato un materiale morbido.
  • Amache e lettini: i criceti le usano molto volentieri e possono sostituire le piattaforme, se si riesce ad evitare il rischio di cadute.
  • Ruote: i criceti devono sempre avere una ruota a disposizione, dato che nel loro ambiente naturale percorrono lunghi tratti e quindi hanno un forte bisogno di muoversi. Deve essere chiusa su un lato, affinché gli arti dell’animale non possano rimanere incastrati. Per il criceto medio e il Criceto Dorato il diametro necessario è di 30 cm, per i criceti nani di 25 cm. Se il diametro è più piccolo, possono insorgere problemi alla schiena e nel peggiore dei casi possono verificarsi incidenti al disco vertebrale.
  • Sabbie da bagno: i criceti non possono farne a meno. Serve per la cura del pelo, per ridurre lo stress e per l’usura delle unghie. Sono molto adatte le vaschette di terracotta o i bagnetti con sabbia priva di polvere per cincillà o sabbia secca per terrari (sabbia naturale non trattata).
  • Toilette: anche allo stato brado i criceti nelle loro abitazioni hanno la toilette. Quindi anche quando sono allevati come animali domestici sono molto puliti e hanno bisogno di un angolino in cui occorre posizionare una toilette tutta per loro che può essere pulita tutti i giorni, mentre la lettiera va cambiata molto più di rado.
Igiene e cura:
  • Forbici per le unghie: sono necessarie nel caso in cui le unghie del criceto non si consumino abbastanza. Per evitare lesioni dovute alle unghie che rimangono appese, in questi casi le unghie vanno accorciate. Normalmente la parte “viva” sensibile al dolore presente nell’unghia è facilmente riconosmangimile e occorre tagliare l’unghia tenenrazioni ad una certa distanza da quell’area.

Trasporto:

  • Trasportini: di quando in quando i criceti devono essere trasportati, per esempio in caso di trasloco o trasferimento oppure per la visita dal veterinario. Si consiglia una borsa per il trasporto in plastica, che si possa chiudere e oscurare completamente. Inoltre dovrebbe anche garantire una buona aerazione. Perché il trasporto sia il meno stressante possibile, l’animale deve essere abituato in tempo al trasportino o alla borsa per il trasporto. A tale scopo puoi per esempio utilizzare la borsa come rifugio per il criceto, quando l’animale si muove in libertà. Nel trasportino devono sempre essere disponibili nascondigli e materiale per nidificare e, in caso di trasporti lunghi, anche un beverino.

Mangime:

  • Mangime secco l’alimentazione base dei criceti è costituita da diversi cereali e semi. Ma nelle miscele deve essere presente anche una certa quantità di verdure secche, erbette aromatiche e una limitata quantità di semi oleosi, noci e proteine animali. Altrimenti al criceto potrai somministrare gamberetti, gamberi o pezzetti di carne separatamente in forma di snack.

    Criceti nani:
    Il Criceto Siberiano e il Criceto Campbell si nutrono principalmente di erbe, erbette aromatiche e insetti. La quota di nutrimento di origine animale costituisce ca. il 40 %, i semi di erbe e erbette aromatiche costituiscono il 40 - 50 %, mentre gli altri componenti vegetali ca. il 10 - 20 %. Il Criceto Roborowski si nutre principalmente di erbe e erbette aromatiche. La quantità di semi di erbe ed erbette aromatiche, quando vive allo stato brado, ammonta all’80 %, a cui si aggiunge una piccola quota di nutrimento di origine animale pari a ca. il 10 % e altre componenti vegetali altresì pari al 10 %. I Criceti nani Cinesi hanno un menù molto vario: semi, erbette aromatiche, erbe, cereali, frutti e insetti. La quota di mangimi di origine animale è pari a ca. il 30 %, le piccole sementi ammontano a ca. il 50 % e i componenti vegetali al 20 %.

  • Vitamine: possono essere somministrate con l’acqua e se ne consiglia la somministrazione soprattutto in caso di forti sollecitazioni, quali stress o malattia.
  • Snack, cracker e leccornie devono essere somministrati a piccolo razioni. Direttamente presi dalla tua mano, i biscotti, le compresse e le noci sono un ottimo strumento per addomesticare l’animale, oppure possono essere usati per riempire i giochi snack. I croccanti bastoncini da rosicchiare cotti al forno servono come passatempo e per consumare gli incisivi dei criceti in costante crescita.
Prezzo IVA incl. Spedizione