In auto con il gatto

Gatto

Ai gatti non piace viaggiare. Per questi animali sensibili ogni cambio di scenario si traduce in una dose di forte stress, perché suoni e odori insoliti rendono nervosi anche i mici dal carattere più stabile. Tuttavia, di tanto in tanto capita di dover utilizzare l’auto per spostarsi insieme al proprio gatto, che si tratti della visita annuale dal veterinario, di un trasloco o di una vacanza più lunga del solito. L’auto potrebbe non essere il modo di spostarsi preferito dal tuo felino di casa, ma con un po’ di organizzazione puoi togliergli la paura di viaggiare.

A cosa devo fare attenzione, se decido di spostarmi in auto con il mio gatto?

Sono rari i gatti che entrano volontariamente nel loro trasportino, dato che l'aspetto e l'odore del box ricordano loro le spiacevoli visite dal veterinario o i lunghi viaggi in auto. Ciononostante è importante tenere al sicuro il proprio pet durante gli spostamenti in macchina, e ciò è possibile solo utilizzando un trasportino in plastica rigida, un cestino di vimini o una robusta borsa in tessuto esplicitamente omologati per il trasporto di animali. Ecco perché, per quanto assicurare il gatto con collare, pettorina e guinzaglio possa sembrare la soluzione più allettante, in realtà questi accessori non proteggono adeguatamente il tuo animale dal rischio di lesioni accidentali. Un gatto che si muove nell’abitacolo dell’auto può essere causa di incidenti mortali: un micio può saltare troppo rapidamente sul poggiatesta, sulle tue gambe o nascondersi nel vano piedi proprio sotto il pedale dell’acceleratore. Solo una trasportino pieghevole specifico o un box auto garantiti e omologati per il trasporto dei gatti possono essere considerati la scelta giusta, quando si viaggia con il proprio pet.

Prima di partire

Riporre l’animale in sicurezza nel suo trasportino per auto è il primo passo per un viaggio sicuro con il proprio autoveicolo. Per facilitare l'ingresso del tuo gatto nel box, vale la pena rendere questo accessorio un oggetto quanto più possibile attraente dal punto di vista del tuo animale. Invece di tirare fuori il trasportino solo in occasione delle spiacevoli visite dal veterinario, puoi collocarlo in bella vista nel tuo soggiorno di casa già diversi giorni o addirittura settimane prima del suo utilizzo come accessorio da viaggio. La valeriana e l'erba gatta rendono l'odore emanato dal trasportino attraente e in grado di rilassare i gatti più nervosi. Anche gli spray ai feromoni come Feliway® e Feliway® Friends hanno un effetto simile. Serviti di qualche snack e integra il trasportino nelle attività quotidiane di gioco che condividi con il tuo animale: in questo modo il tuo gatto imparerà ad associare il trasportino a qualcosa di positivo e di piacevole. Non appena sarà scomparsa la paura per questa strana e sgradevole scatola piena di odori sconosciuti, puoi anche provare ad attirare il tuo gatto all’interno del trasportino servendoti di un gioco, di una cannetta o di uno snack. Importante: non chiudere la porticina del box, durante questa prima fase di approccio del tuo animale nei confronti del trasportino, e assicurati che non si senta oppresso quando si trova al suo interno! All’inizio il tuo gatto deve poter uscire dal box in qualsiasi momento.

Durante il viaggio

Naturalmente questo tipo di libertà non è possibile il giorno in cui devi utilizzare il trasportino effettivamente per viaggiare in auto con il tuo gatto. Prima di iniziare il viaggio con il tuo animale, quindi, riponi il tuo amico peloso nel cestino in modo sicuro e questa volta chiudi la porticina così che non possa fuggire. Un vecchio asciugamano riposto sul fondo del box rende il viaggio più confortevole al tuo micio e assorbe qualsiasi “imprevisto”: capita infatti che la vescica del gatto si svuoti involontariamente, anche se non è particolarmente nervoso. Inoltre, durante il viaggio in auto, spesso l’animale può soffrire di nausea e vomito. Quando si è in automobile, il trasportino va legato al sedile: questo è l'unico modo per essere certo che non cada durante un’eventuale frenata o in fase di accelerazione, con il rischio che il gatto resti ferito. Ovviamente vorrai evitare di ritrovarti nella situazione in cui sei costretto a togliere la mano dal volante mentre guidi per cercare di tenere fermo il trasportino che scivola sul sedile.

Per rendere il tragitto il più confortevole possibile per il tuo gatto, puoi arieggiare l'auto brevemente, prima di partire. Durante la guida, invece, tutti i finestrini dovrebbero rimanere chiusi, purché la temperatura interna dell'auto lo consenta. La maggior parte dei gatti è sensibile alle correnti d'aria. Anche il loro udito è molto delicato: sarebbe quindi meglio spegnere la radio e il sistema stereo. Quando si trova in situazioni sconosciute, la persona di riferimento per il tuo gatto sei tu. Ecco perché ti consigliamo di parlargli, durante il viaggio: questo non solo rilasserà il tuo animale ma anche te come suo proprietario.

Gatto

A seconda della durata del viaggio che ti appresti a fare con il tuo pet, dovresti eventualmente dargli da mangiare e offrirgli dell’acqua, durante il tragitto: all’occorrenza puoi servirti di un comodo set da viaggio. Può capitare anche che tu debba sostituire l’asciugamano o il tappetino che hai usato come base sul fondo del box. Per evitare che il tuo gatto ne approfitti per scappare, le porte dell’auto e quelle del trasportino non dovrebbero mai essere aperte contemporaneamente. Se si tratta di un viaggio di pochi minuti o di un paio d’ore, ti conviene lasciare il tuo gatto nel box per tutto il tempo: puoi star certo che si sentirà più al sicuro nel suo trasportino piuttosto che all'interno dell’abitacolo sconosciuto della tua auto.

Di nuovo a casa

Finalmente, ce l’hai fatta! Metti in conto che il tuo gatto potrebbe sentirsi un po’ tramortito, alla fine del suo viaggio in auto. Magari ha vomitato; in tutti i casi probabilmente per prima cosa vorrà prendersi cura del suo pelo. Dai al tuo gatto il tempo necessario per sentirsi di nuovo al sicuro e a suo agio. Idealmente, dovresti lasciare il trasportino nella zona della casa preferita dal tuo pet anche nei giorni immediatamente successivi e ripetere i giochi fatti insieme prima della partenza, per abituarlo al trasportino.

Auguriamo tutto il meglio a te e al tuo gatto!

I nostri articoli più utili

In auto con il gatto

Ai gatti non piace viaggiare. Per questi animali sensibili ogni cambio di scenario si traduce in una dose di forte stress, perché suoni e odori insoliti rendono nervosi anche i mici dal carattere più stabile. Tuttavia, di tanto in tanto capita di dover utilizzare l’auto per spostarsi insieme al proprio gatto, che si tratti della visita annuale dal veterinario, di un trasloco o di una vacanza più lunga del solito. L’auto potrebbe non essere il modo di spostarsi preferito dal tuo felino di casa, ma con un po’ di organizzazione puoi togliergli la paura di viaggiare.

Viaggiare in aereo con il gatto

Viaggiare in aereo per il tuo gatto è molto più difficile che viaggiare in auto. Odori sconosciuti, rumori forti e il cambiamento di pressione rendono il volo un'esperienza non molto piacevole. Tuttavia non sempre si può evitare di portare il gatto con sé in aereo. Poco importa se si tratta di un trasferimento o di un soggiorno lungo all’estero: con un pochino di preparazione renderai il viaggio in aereo il più piacevole possibile per il tuo amico felino.

Rendere il box confortevole    

Il trasportino fa parte della dotazione di base indispensabile per chi decide di adottare un gatto. Indipendentemente dal fatto che provenga da un rifugio, da un allevatore o da un privato, il gattino va accompagnato nella sua nuova casa in tutta sicurezza. Anche in occasione delle frequenti visite dal veterinario, avere un trasportino si rivelerà utile. Ecco perché ha senso acquistare un box gatti prima che il tuo nuovo amico di zampa si trasferisca da te. In questo articolo abbiamo raccolto 9 suggerimenti utili, per aiutarti a scegliere il trasportino perfetto per il tuo gatto.