Razze feline

Esistono moltissime razze feline, la cui grande quantità e varietà deriva da un lato dalla riproduzione e dall’allevamento sistematico, dall’altro dalla naturale moltiplicazione dei felini stessi. Leggere

Trova il tuo gatto

Aspetto

Taglia
PiccolaMediaGrande
Pelo
Senza pelo / ipoallergenicoPelo cortoPelo lungo
Colore
NeroBlu / GrigioCincillaCremaBiancoLillaMarrone / Cioccolato
Colorazione
TabbyTricolore / Tigrato / CalicoBicoloreColorpoint

Caratteristiche più importanti

Il mio gatto ideale dev'essere

13 Razze feline che corrispondono ai criteri selezionati

American Curl

L’American Curl è una razza felina che non passa inosservata: le sue orecchie ricciolute sono tra gli aspetti salienti di questo bellissimo gatto. Per quel che riguarda il carattere, esso è influenzato dal suo retaggio di gatto domestico: è docile, attivo e legato all'uomo.

Certosino

Certosino, Chartreux, gatto di Malta o di Cipro, tanti sono i nomi di questa razza felina, una delle più amate in Europa. Senz’altro le tante denominazioni non sono la causa principale della confusione, o per meglio dire, del mistero che aleggia intorno alle origini di questa razza! Tutti conoscono il gatto affettuoso dal mantello grigio riflessato di blu e con gli occhi color giallo oro. Dopotutto il gatto Certosino deve la sua notorietà alla famosa pubblicità di alimenti per gatti Sheba! Nel linguaggio comune si parla spesso di Certosino, un nome che in realtà crea una certa confusione: questo termine è stato infatti inappropriatamente usato per indicare le sfumature grigio-blu di diverse razze feline, dal gatto d’Angora Turco a pelo lungo color blu, passando per il British Shorthair blu, al Blu di Russia e alle razze comprese sotto la denominazione "Chartreux".

Gatto Bombay

Il gatto Bombay è una razza felina a pelo corto, ancora poco diffusa nelle nostre case. Soprattutto in Europa, si tratta di una delle razze meno diffuse, tanto rara quanto affascinante. Il gatto Bombay somiglia a una piccola pantera nera. Se ti affascina l’eleganza di questi grandi felini e vorresti averne una versione mini accoccolata sul divano vicino a te, il gatto Bombay è forse l’amico a quattro zampe che fa al caso tuo. La sua bellezza lo fa sembrare una temibile pantera in miniatura, ma si tratta di un tenero gatto da appartamento. I suoi padroni descrivono la convivenza con questa razza come estremamente piacevole.

Gatto d’Angora

Il gatto d'Angora Turco viene definito da molti appassionati di gatti come la "razza felina più antica del mondo". Su cosa si basa questa definizione? E perchè questi gatti dal pelo lungo incantano così tanti amanti degli animali in tutto il mondo?

Gatto del Bengala

Il gatto del Bengala è una razza felina davvero unica. È un gatto domestico nel vero senso della parola, ma nelle sue vene scorre un pizzico di sangue selvatico. Le razze ibride come il Bengala o il Savannah rappresentano la nuova tendenza dell’allevamento felino. Ma cosa sono questi ibridi e a cosa bisogna prestare attenzione quando si decide di introdurre in casa un incrocio tra un gatto domestico e uno selvatico? Questo articolo ti fornirà le risposte a tanti dubbi.

Gatto Munchkin

Il gatto dalle zampe corte

Originaria degli Stati Uniti, questa razza felina dall'aspetto molto peculiare rappresenta ancora una rarità nelle altre parti del mondo. Il gatto Munchkin si distingue per le sue zampe corte, frutto di una naturale mutazione genetica. Assieme al suo carattere inconfondibile, è proprio questa caratteristica a rendere il gatto Munchkin così speciale agli occhi di allevatori e appassionati.

Gatto Somalo

Il Somalo è una variante a pelo medio-lungo dell'Abissino da cui differisce solo per la lunghezza del pelo, poiché i due standard di razza corrispondono.

Neva Masquerade

Neva Masquerade: un nome misterioso per un gatto di straordinaria bellezza! Il Neva Masquerade non è altro che la variante color point del gatto siberiano con il quale ha in comune tante caratteristiche.

Norvegese delle Foreste

Il gatto delle foreste norvegesi è il frutto di una lunga selezione naturale. Ha fatto la sua comparsa proprio in Norvegia, da dove ha iniziato a conquistare sempre più estimatori grazie al suo aspetto imponente e selvaggio e alla sua indole.

Ragdoll

Il Ragdoll è una razza felina consigliata a chi ama i Siamesi, i Colorpoint e gli altri gatti Point. Questi giganti dolcissimi non ti conquisteranno soltanto per il pelo meraviglioso, ma anche per il colore staordinario e i lucenti occhi blu. Il grande e robusto Ragdoll, gatto con il petto ampio, il corpo muscoloso e l’aspetto forte spicca soprattutto per il suo morbido pelo semilungo dalla consistenza setosa, con poco sottopelo, il che lo fa aderire al corpo. Questo contribuisce a dare al Ragdoll l’aspetto di un vero e proprio pupazzo di peluche e questo effetto è ulteriormente accentuato dalla gorgiera (collare di pelo fitto e lungo che cinge il collo). La testa è medio-grande e cuneiforme, con orecchie arrotondate e distanziate tra loro. Le zampe sono più alte dietro, dando l’impressione che la linea del dorso scivoli verso la testa. Il Ragdoll è un gatto di dimensioni medio-grandi: le femmine pesano fino a 6,5 kg, i maschi fino a 9,5 Kg. Con un'altezza massima delle spalle di 40 centimetri i Ragdoll possono avere una lunghezza massima di 1,20 metri dal naso alla punta della coda. I grandi occhi blu ovali del Ragdoll sono il carattere distintivo della razza insieme, alla loro colorazione: come il Siamese anche il Ragdoll è un „gatto Point“. Il loro naturale colore del pelo è visibile soltanto sulle estremità del corpo, cioè la coda, le zampe, il muso e le orecchie. Per ragioni genetiche il colore base è presente solo nelle parti fredde del corpo, ovvero nei cosiddetti „point“. Un disegno bianco ricopre il colore nella parte centrale del corpo. Tutte le colorazioni del pelo possono essere anche colori point e nel Ragdoll esistono diverse varietà cromatiche: Seal Colorpoint, Blu Colorpoint, Chocolate Colorpoint, Lilac Colorpoint e recentemente anche Red Colorpoint e Cream Colorpoint, che sono i colori tipici dei gatti di razza.
  • Seal-point: colore marrone intenso dei point (zone „fredde“ del corpo)
  • Blue-point: sfumature del colore base nero.
  • Chocolate-Point: color cioccolato al latte nei point.
  • Lilac-Point: diluizione del marrone.
  • Red-Point: striature aragosta.
  • Cream-Point: la diluizione del rosso. Il Ragdoll „cream-point“ è quasi monocolore per le delicatissime pennellate color champagne nei point.
Le varietà ufficiali sono Colorpoint, Mitted, Bicolor, Tabby, Tortie e Torbie.
  • Colorpoint: colorazione a fondo chiaro con estremità colorate.
  • Mitted: oltre alle estremità più scure presenta il mento bianco e spesso strisce bianche sul naso. Ha polpastrelli rosa, guantini bianchi sulle zampe anteriori e stivaletti bianchi su quelle posteriori.
  • Bicolor: ha un’evidente colorazione point, ma il suo colore base è più chiaro e presenta una V rovesciata sulla mascherina del muso che va dalla fronte all’attacco della coda. Le zampe sono bianche.
  • Tabby: i point presentano una striatura, un po' come i gatti Tabby. Questa striatura spesso è visibile sia nelle zampe che sulla coda. Gli occhi sembrano truccati con la matita nera. Il Tabby spesso viene denominato anche „Lynx“.
  • Tortie: i Ragdoll Tortie presentano una colorazione „a squama di tartaruga“ sui point. Ogni gatto Tortie è un pezzo unico: le picchiettature possono essere di qualsiasi misura, ma gli allevatori preferiscono le macchie piccole distribuite in modo uniforme.
  • Torbie: è la combinazione di Tabby e Tortie. La colorazione „a squama di tartaruga“ è tigrata.
In quanto gatti Point, i gattini nascono bianchi e assumono la loro colorazione definitiva soltanto dopo 3 – 4 anni di vita. Ogni gatto è un caso a sè e anche i proprietari dei gatti sono diversi tra loro, per quel che riguarda l’atteggiamento nei confronti dei peli su abiti e mobile: normalmente basta spazzolare il Ragdoll una volta a settimana, magari un po' più spesso nel periodo della muta.

Snowshoe

In Italia è ancora difficile trovare un esemplare di Snowshoe, razza felina originaria degli Stati Uniti. Tuttavia, grazie al loro aspetto particolare e ad un carattere davvero speciale, questi gatti cominciano ad essere apprezzati anche qui da noi. Una cucciolata di Snowshoe regala sempre dolci sorprese: al momento della nascita, i gattini sono ancora completamente bianchi e assumono le diverse colorazioni soltanto durante il corso della loro crescita. I primi colori iniziano ad essere visibili circa 10 giorni dopo la nascita.

Toyger

Il Toyger è un gatto domestico originario degli Stati Uniti, considerato esclusivo e "di design", allevato al fine di creare una tigre in formato gatto. Il nome stesso di questa razza ci dà indicazioni sul suo aspetto: è infatti il risultato dell'unione di "Toy", giocattolo, e "Tiger", che significa appunto tigre. Nonostante il nome, come ogni animale domestico il Toyger non va certo considerato alla stregua di un gioco, bensì amato e rispettato.

A partire dal XX secolo sono state fatte discendere dal gatto domestico una serie di razze feline, per le quali in una certa misura sono stati anche fatti incroci con il gatto selvatico. Alcune razze feline si basano su un incrocio ripetuto di una mutazione comparsa spontaneamente. Tuttavia queste diverse razze feline si assomigliano molto di più tra loro di quanto non facciano le diverse razze canine. Questo si spiega perché i gatti hanno sempre avuto due comuni denominatori: la funzione di allontanare i topi, ma anche quella di essere buoni animali da compagnia.

Le razze feline si possono grossolanamente dividere in tre categorie: pelo lungo, medio-lungo e corto. Sai quali sono le razze feline più famose e che cosa contraddistingue ogni razza?

Troverai tanti interessanti articoli sulle più comuni razze di gatto nel nostro Magazine per animali.