Integratori per gatti: quando usarli e perché

Complementi alimentari per gatti

In una scatoletta di cibo per gatti c’è tutto ciò di cui il tuo animale ha bisogno. Oppure no?

A seconda dell’età, della costituzione ed eventualmente dello stato di salute, alcuni gatti necessitano di sostanze nutritive supplementari, in forma di integratori alimentari. Questo piccolo vademecum dedicato dovrebbe aiutarti a trovare la corretta composizione di nutrienti per il tuo gatto e a scegliere gli integratori adatti.

Un gatto complessivamente in salute necessita di un mix di vitamine e sostanze nutritive e la loro speciale composizione, di seguito riportata,  ecco tutto ciò che c'è da sapere sugli integratori per gatti.

Le vitamine

La Vitamina A e' indispensabile per occhi, pelle e pelo. Una carenza di vitamina A può causare disturbi oculari e problemi dermatologici di vario tipo, ma anche un eccesso può essere pericoloso: può infatti determinare alterazioni scheletriche e disturbi della crescita. Un gatto adulto di 3 kg ha bisogno di circa 300 UI (Unità internazionale) di vitamina A al giorno.

La Vitamina D e' importante per intestino, ossa, reni, ghiandole mammarie, utero e per mantenere bilanciato calcio e fosfato. Un’assunzione eccessiva può determinare sclerosi dei vasi sanguigni, mentre la carenza di vitamina D porta al rachitismo. I gatti d’appartamento spesso soffrono di carenze di questa vitamina, mentre i randagi la sintetizzano a partire dalla vitamina D3 con l’aiuto dei raggi solari.

La Vitamina E come la vitamina A è liposolubile, protegge i grassi e i lipidi corporei dai radicali liberi e per questo è anche un cosiddetto antiossidante. Un gatto adulto ha bisongo di circa 2 mg di vitamina E al giorno, valore che aumenta per le gatte in gravidanza e per i cuccioli.

La Vitamina C può essere sintetizzata direttamente dall’organismo del gatto, ma, per via delle sue modeste quantità, deve essere comunque integrata con la dieta. Assumere da 100 a 300 mg di vitamina C aiuta il sistema immunitario ed è molto importante soprattutto in caso di stress, malattie o età avanzata.

Guarda tutti gli integratori per gatti a base di vitamine qui.

I minerali

Essi sono sostanze nutritive in forma di ioni o di legami inorganici essenziali per l’organismo del gatto. Una carenza di minerali può provocare disturbi anche gravi.

Importantissimo è per esempio il corretto rapporto tra calcio e fosforo, che, per un’ottimale rigenerazione ossea dovrebbe collocarsi tra 1,2 e 1.

Sodio, cloro e calcio coordinano l’equilibrio dei liquidi presenti nell’organismo e l’assunzione delle sostanze nutritive.

Le proteine pur non essendo minerali, sono fondamentali per l’alimentazione del gatto: i nostri amici felini ne hanno bisogno in gran quantità!

Amminoacidi come la taurina sono componenti delle proteine. La taurina è particolarmente importante per i gatti in quanto il loro organismo non la produce: è responsabile dei collegamenti neuronali e regola il ritmo cardiaco. Non si può parlare dell’eventualità di un sovradosaggio, poiché l’eccesso viene eliminato immediatamente. Al contrario una carenza può causare cecità e portare a disturbi del sistema immunitario o all’atrofizzazione del muscolo cardiaco. Si consiglia di far assumere giornalmente al proprio gatto una quantità di taurina compresa tra 100 e 200 mg.

In conclusione

Non sempre i cibi per gatti contengono quantità insufficienti di nutrienti, anche se solitamente gli alimenti di qualità apportano quantità corrette di tutti i nutrienti essenziali. Occorre tuttavia prestare attenzione alle indicazioni presenti sull’etichetta per esser certi di somministrare al proprio amico di zampa un alimento ricco e bilanciato, soprattutto in base alle sue esigenze di salute o dovute all'età. Dopo la sterilizzazione, ad esempio, dovrai somministrargli un alimento per gatti castrati, per prevenire l'aumento di peso tipico di questa condizione.

Per i gatti dal pelo lungo, come il Maine Coon o il Norvegese delle Foreste, un cibo contro i boli di pelo sarà ideale per le sue esigenze.

I nostri articoli più utili
6 min

Alimenti pericolosi per il gatto

Diversi sono gli alimenti pericolosi per il gatto: anche il noto zoologo ed etologo Paul Leyhausen, esperto del comportamento degli animali e autore di importanti pubblicazioni sul modo di comportarsi dei gatti, ha scoperto e sottolineato come i nostri amici felini non mangino solo ciò che è effettivamente buono per loro. Ecco perché è ancora più importante che chi vive con un gatto sia ben informato su quali fra gli alimenti comuni tra le persone possono rivelarsi dannosi per il suo amico peloso. Il seguente elenco non ha pretesa di essere esaustivo ma solo di fornire alcune informazioni utili.
5 min

Piante tossiche e non tossiche per i gatti

A volte capita di vedere un gatto aggirarsi tra le piante di un bel giardino curato. Guardando l’animale più da vicino, però, sembra essere impazzito. Cos’è successo? Le piante sono un importante alimento complementare per i nostri adorati felini di casa, ma alcune possono letteralmente intossicarli. Il fatto è che proprio queste ultime fioriscono particolarmente bene in giardino! Bisogna tener presente però che alcune piante sono tossiche o addirittura mortali per i nostri gatti. In questo articolo vogliamo presentarti le principali piante velenose e non velenose per i gatti.
6 min

Preparare snack per gatti in casa: facili, veloci e appetitosi!

Sapevi che puoi preparare snack gatti in casa? Se stai pensando a qualcosa di complicato o laborioso sei fuori strada: cucinare dei golosi biscotti per il tuo micio è facile e divertente, con il vantaggio che sai esattamente cosa contengono. Vuoi far felice il tuo gatto con qualcosa di veramente appetitoso? Allora dai un’occhiata a queste 3 gustose ricette: ti guideremo orma dopo orma nella preparazione di biscotti e snack da leccarsi i baffi. E il bello è che probabilmente hai già in casa tutto quello che ti serve.