Un giardino per il tuo gatto

giovane gatto all'aperto

Guida per il fai da te

Se i preventivi dei costi per la costruzione di una recinzione per il tuo giardino ti sembrano troppo alti, puoi prendere in mano la situazione e occupartene tu stesso: ti costerà un po’ in termini di tempo, ma risparmierai un sacco di soldi!

Se invece disponi di poco spazio, dovrai far bastare al tuo gatto una semplice rete di protezione. Scopri qui come installarla.

Il materiale necessario

Offrire libertà di movimento ai gatti soltanto sul balcone ti può sembrare un po’ poco e quindi probabilmente vorresti un recinto sicuro in giardino tutto per loro. I cani devono rimanerne fuori, per esempio installando un divisorio Saving Dog utilizzabile anche per l'interno, mentre i gatti devono sentirsi sicuri e protetti al suo interno. Ma dato che il prezzo corrente per il materiale e l’installazione è molto alto, puoi decidere di costruirti da solo la recinzione. In un grande magazzino del fai da te puoi rifornirti del materiale necessario:

  • recinzione in rete metallica arrotolata alta 2 metri e lunga 25 metri
  • 2 porte in kit di montaggio
  • pali di recinzione sufficienti
  • vetro artificiale alto 50 cm 
  • tubi di drenaggio
  • cemento pronto
  • fili tenditori e fascette

Come costruire una recinzione

Delimita con una cordicella il perimetro del futuro recinto e scava un buco ogni 3 metri e un buco supplementare ai lati delle porte. In ciascuno di essi inserisci un tubo di drenaggio, riempilo con cemento pronto e infilaci dentro un palo di recinzione (utilizza la livella a bolla!). Il cemento deve asciugare per qualche giorno, poi vanno posizionati i tiranti trasversali, anch’essi da fissare al suolo con il cemento, ma senza tubo, semplicemente con un blocco di cemento colato che faccia da peso. Dopo alcuni giorni srotola la recinzione e fissala con il filo metallico ai pali. Colloca le porte nei punti lasciati liberi e assicura l’intera struttura tutt’intorno con i fili tenditori, che tirerai mediante le fascette.

La chicca: il vetro di copertura

Per concludere, il vetro di copertura, da mettere all’interno della recinzione, per impedire al gatto di uscire. Altrimenti si corre sempre il rischio che gli animali abili nel salto e nell’arrampicata superino il recinto. Le lastre alte 50 cm e spesse da 2 a 4 mm sono da avvitare in diversi punti e da fissare con il filo metallico alla recinzione. Voilà! La tua recinzione sicura per il gatto è pronta!

Articoli più letti

Insegnare al cucciolo a stare da solo in casa

I cani sono animali dall'indole socievole che provano quindi piacere a stare in compagnia del proprio padrone. Tuttavia, dovrai insegnare al cucciolo a stare da solo in casa: farlo sin dalla giovane età è utile, dato che i cani adulti che mai sono rimasti soli fanno fatica ad abituarsi a questa novità.

Comportamento dominante del cane

Se il cane non ascolta, è aggressivo nei confronti degli altri cani, mostra un esagerato istinto di difesa e non lascia avvicinare nessuno al suo cibo, si tratta spesso di un atteggiamento di dominanza che deve essere fermato. Ma cosa significa davvero dominanza nel cane? Sono dominanti solamente gli animali alpha? E se il mio cane non ubbidisce, significa davvero che ho un problema di dominanza?

Cose fare quando il cane ha un comportamento distruttivo?

Scarpe, cavi, telefoni, pennarelli, divani, tappeti o bidoni della spazzatura: la furia distruttiva di alcuni cani è potenzialmente molto pericolosa, soprattutto perché in pochissimo tempo potrebbero distruggere tutti i mobili di casa. Ma perché alcuni cani tendono a comportarsi in questo modo, e, soprattutto, come si fa a far  perdere loro l’abitudine? Certamente lo spavento è grande quando per la prima volta torni a casa e trovi il salotto ridotto a un campo di battaglia. Quando hai messo tutto di nuovo in ordine, sicuramente inizierai a chiederti: si tratta di un episodio isolato? Che cosa faccio se succede un’altra volta? Sicuramente non ti comporterai con tanta leggerezza come la prima volta, soprattutto se il tuo cane romperà oggetti di valore o se dovrai portarlo dal veterinario perché ha ingoiato qualche cosa di non commestibile. Come ci si deve però comportare di fronte a un tale atteggiamento?