Scegliere il tiragraffi

scegliere il tiragraffi

Tiragraffi, graffiatoi & Co.

I tiragraffi sono accessori importantissimi per i gatti domestici, grazie ai quali possono dare libero sfogo alla loro voglia di muoversi e farsi le unghie: quanti più tiragraffi hanno a disposizione, tanto meglio!
La libertà di movimento, per i gatti che trascorrono le loro giornate prevalentemente in casa, è davvero importante; per quelli randagi, invece, che vivono ad esempio in campagna, il tiragraffi non rappresenta affatto un’esigenza fondamentale, nonostante anche loro in natura non disdegnino tutte le possibilità di sfogarsi, arrampicandosi e affilando i propri artigli. 

E sono proprio i gatti più timidi e timorosi che hanno bisogno di rifugi alti, che servano per ritirarsi e osservare dall’alto, da un posticino ben sicuro, tutto ciò che succede intorno. I gatti meno pavidi e un po’ più sicuri di sé apprezzeranno di certo un tappetino tiragraffi
Inoltre i tiragraffi non servono esclusivamente per la cura quotidiana degli artigli, ma sono vere e proprie palestre, dove i gatti possono allenare muscoli e vista. Grattare e graffiare, poi, sono attività che aiutano enormemente il gatto sedentario a smaltire lo stress e le calorie in eccesso. Senza un appropriato tiragraffi, il gatto ripiegherà probabilmente sugli arredi e sui mobili in generale, sfogandosi con i suoi artigli, cosa che senz’altro non farà piacere.

In effetti, non è una novità: molti proprietari di gatti si lamentano del loro gatto “vandalo”, che rovina sistematicamente elementi d’arredo, magari anche costosi. Chiaramente ciò deriva dal fatto che al gatto non è stato messo a disposizione un adeguato graffiatoio e quindi non trova nell’ambiente domestico altra valvola di sfogo se non i mobili. 
Occorre pertanto comprendere che il gatto che graffia e gratta in giro per casa si sta comportando in modo del tutto naturale e non può essere punito o sgridato per questo. 
Se desideri proteggere il tuo appartamento e al contempo offrire al tuo gatto la possibilità di sfogare i suoi istinti naturali, scegli un tiragraffi o un graffiatoio e posizionalo in un posto strategico, che possa andare a genio al tuo gatto:

  • tra la cuccia e la lettiera chiusa
  • tra la cuccia e la zona della casa in cui si trova la ciotola del cibo
  • accanto alla porta di casa o al balcone.

Dai un’occhiata al nostro assortimento di prodotti per gatti, troverai senz’altro la soluzione più adatta alle tue esigenze.

I nostri articoli più utili

I segnali che dimostrano che il mio gatto mi vuole bene

Con il loro carattere tendenzialmente lunatico e misterioso tutti i gatti dimostrano, seppure in modi diversi, quanto amano il loro padrone. Qualche volta glielo lasciano intendere in modo più sottile di quanto normalmente non facciano i cani. Chi conosce bene i gatti riesce a riconoscere inequivocabilmente le loro dimostrazioni d'affetto. Più ti fiderai del tuo istinto, come del resto fa il gatto, maggiormente vedrai e percepirai quanto il tuo amato gatto ti voglia bene a sua volta.

10 cose che dovresti sapere prima di adottare un gatto

Niente da dire: i gattini sono davvero carini! Talmente carini che molte persone fanno entrare precipitosamente un micio nella loro vita senza aver prima adeguatamente affrontato il tema dell’educazione del gatto e del suo mantenimento. Eppure i teneri gattini diventano presto gatti adulti con esigenze che ti accompagneranno per i prossimi 15-20 anni! L’adozione di un gattino o di un gatto adulto dovrebbe quindi essere prima meditata a lungo! Con questo articolo sulle „10 cose che dovresti sapere prima di adottare un gatto“, vogliamo aiutarti in questo processo decisionale.

Imparare a comprendere la lingua dei gatti

Chi trascorre molto tempo con il proprio felino, avrà sicuramente desiderato più volte di imparare a comprendere la lingua dei gatti. Il linguaggio del nostro amico felino si suddivide in verbale e non verbale. Quest'ultimo è rappresentato dal linguaggio del corpo del gatto, in particolare si riferisce ai diversi movimenti della coda.