Le reti di protezione per gatti

katzennetz

I gatti sono animali molto indipendenti e quindi non è necessario intrattenerli! Ma è del tutto vero? Purtroppo è largamente diffusa l’idea che il gatto si intrattenga da solo e che non abbia affatto bisogno dell’aiuto dell’uomo, ma non per tutti i gatti è così. Al contrario, in quanto piccoli predatori, i gatti sono abituati a difendere ogni giorno il loro territorio, ad andare a caccia e alla ricerca del cibo. Si capisce quindi che la tranquillità del tuo appartamento li annoia facilmente perché le attività che in natura li mantengono in forma, li impegnano a fondo e li rendono felici sono davvero ben diverse, nonostante sia sempre consigliato e d'aiuto rendere la tua casa più a misura di gatto con un tiragraffi e tanti altri giochini come laser e topini di tessuto

Non sempre esistono i presupposti per poter offrire al tuo gatto la libertà di movimento che desidera, assicurandogli però al tempo stesso la sicurezza necessaria. Tuttavia una soluzione c’è: con le reti di protezione per gatti e altri accessori potrai mettere facilmente a disposizione del tuo gatto uno spazio protetto per muoversi sul tuo balcone, ma nello stesso tempo tenerlo sempre sotto controllo. 

Con una rete di protezione con rinforzo potrai mettere in sicurezza balconi, finestre e altri luoghi pericolosi: con un’intelaiatura metallica e una rete idonea puoi trasformare persino la tua terrazza in un vero paradiso per il tuo pet! La maggior parte delle reti di protezione per gatti si applica molto facilmente con tasselli, ganci e funi di fissaggio, fornendo così diverse possibilità per garantire al gatto aria e luce e libertà di movimento, con un po’ di fantasia e creatività! 

Sono disponibili reti di spessore e colore diverso. Bisogna fare attenzione che il materiale sia resistente ai morsi del gatto e che la rete venga montata secondo le indicazioni del produttore. Per quanto sicure, non lasciare mai il tuo gatto da solo sul balcone: specialmente i tipi coraggiosi potrebbero utilizzare la rete come appoggio per una bella arrampicata e se poi scivolassero, potrebbe finire davvero male! Ma se il gatto è sorvegliato, il balcone gli offrirà un diversivo davvero gradito.

Nel nostro shop per animali troverai un ampio assortimento di reti di protezione per predisporre al meglio il tuo balcone!

Articoli più letti

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

Sverminare il gatto

I vermi possono colpire i gattini piccoli relativamente spesso, e se non eliminati possono portare all'insorgere di gravi malattie. Per fortuna questi parassiti del gatto possono essere debellati in modo semplice una volta individuato il problema. La nostra “tigre da accarezzare”, come la definiva con affetto Victor Hugo, va sverminata per la prima volta dopo tre settimane dalla nascita del gatto, per poi ripetere il trattamento ogni tre o quattro settimane. Si tratta tuttavia di linee guida generali. Soltanto un veterinario può stabilire il ciclo di sverminazione del tuo gatto. I medicinali vermifughi vengono spesso somministrati anche nei rifugi per animali, dal momento che alcuni gattini vi giungono in condizioni molto gravi.

La castrazione del gatto

I padroni sono spesso dubbiosi quando si tratta di profilassi e castrazione per il proprio gatto. Una castrazione precoce sembra essere essenziale però quando si tratta di gatti senza un padrone o di gattili strapieni. Faccio qualcosa di sbagliato al mio gatto quando gli impedisco di avere una prole? Quand’è il periodo idoneo per la castrazione? Come si differenzia una sterilizzazione da una castrazione? E quand’è il periodo giusto per l’intervento?