08 giugno 2018

Canicross: per sportivi a due e quattro zampe

cane al guinzaglio che trascina il proprio padrone

Spesso chi ha un cane ama praticare sport insieme al proprio animale, a volte anche su sentieri poco battuti.  Se fai parte di questa categoria, o ti attira l'idea di fare attività fisica con il tuo cane, il Canicross è quello che fa per te, poiché ti consente di divertirti con il tuo amico peloso nel bel mezzo della natura. Nel Canicross, il cane tira il suo padrone per mezzo di un guinzaglio flessibile e insieme corrono su percorsi all'aperto. Questo sport non solo aiuta a restare in forma, ma, con un adeguato allenamento, rende il cane più ubbidiente e rinforza il legame tra l'animale e il suo padrone.

Il Canicross in Europa

Il Canicross affonda le sue radici nello Skijöring, uno sport invernale in cui una slitta viene trainata da cani o da un cavallo. Il Canicross come lo conosciamo oggi è nato in Francia, dove già negli anni Ottanta vennero disputate le prime gare. Oltre a Canicross e Skijöring, che sono le varianti più diffuse di questi sport, le coppie di sportivi a due e quattro zampe possono dilettarsi anche con il Bikejöring, uno sport che vede il cane "trainare" la bicicletta del suo padrone con un guinzaglio lungo 2,5 metri. Molto praticato in Belgio e in Olanda, dove in autunno si svolgono numerose manifestazioni ad esso dedicate, negli altri paesi attualmente il Bikejöring è ancora molto poco diffuso.

Chi lo può praticare e dove?

In linea di massima, tutti i cani che amano correre sono adatti al Canicross. Tuttavia bisogna ricordare che ci deve essere una coerenza tra il peso del cane e quello del padrone: un levriero non può essere in grado di tirare il suo padrone, se quest'ultimo pesa 100 kg. I cani da slitta come gli Husky sono naturalmente adatti a questo sport per cani, ma anche un barbone dall'indole sportiva può divertirsi molto partecipando a queste corse campestri. Campestri, perché solitamente si svolgono in percorsi di vario tipo, disomogenei e raramente in piano.  I sentieri nel bosco o il terreno erboso sono i più adatti alle zampe sensibili dei cani, mentre gli ostacoli naturali come radici e pietre tengono alto il livello della concentrazione della coppia di corridori. Il miglior metodo per orientarsi durante le gare ufficiali è semplice ed efficace: un cartello rosso a sinistra del percorso significa "svoltare a sinistra", uno a destra significa "svoltare a destra". I cartelli blu indicano il percorso giusto, quelli gialli segnalano la presenza di un pericolo.  È preferibile evitare lunghi tragitti su strade asfaltate che potrebbero danneggiare le zampe sensibili del cane anche durante l'allenamento.

 

Gli accessori indispensabili

Oltre a delle valide scarpe da running con uno spesso battistrada e al classico abbigliamento da jogging, per il Canicross dovrai munirti di un'imbragatura e un guinzaglio lungo due metri con ammortizzatore che protegga la colonna vertebrale sia del cane, sia del padrone. L’imbragatura dovrebbe disporre di un attacco a sgancio rapido che riduca il rischio di infortuni. È molto importante anche la pettorina che indosserà il cane, simile a quella che usano i cani da slitta. Essa è progettata in modo che i punti di pressione non limitino i movimenti del cane e gli consentano di respirare liberamente durante la corsa.

Si parte! I primi passi verso il Canicross

Per praticare il Canicross il tuo amico a quattro zampe deve avere almeno un anno, solo allora potrete cominciare ad allenarvi. In questo sport è il cane a condurre, aiutato da alcuni semplici comandi del suo padrone, come "destra", "sinistra" o "tira". Mentre durante le classiche passeggiate non penseresti mai di dire "tira" al tuo cane, in questo sport è un comando molto importante, che si insegna con l'aiuto di una seconda persona che attira a sé il cane da davanti e lo premia una volta che ha tirato verso di lui. Se, correndo, il padrone non riesce a stare dietro alla velocità del cane, il guinzaglio automaticamente si tende e il cane rallenta. Naturalmente anche tu dovrai essere allenato, in modo da tenere il passo. Le prime volte probabilmente avrai qualche dolore muscolare, poiché grazie alla forza del tuo compagno di corse potresti raggiungere una velocità di 4 km/h! Nel Canicross è importante che il cane non si distragga. Per iniziare, puoi rivolgerti alle associazioni di Canicross o di cani da slitta, che sapranno aiutarti nelle fasi iniziali, ad esempio consigliandoti l'attrezzatura migliore.

Un'attività salutare per cane e padrone

Prima della corsa è consigliabile una passeggiata di riscaldamento, durante la quale il cane potrà anche fare i suoi bisogni. Inizialmente i percorsi non dovrebbero superare i due chilometri, né presentare troppi ostacoli, in modo che possiate abituarvi entrambi a correre insieme e adeguare la "tirata". Ciò vale anche per i cani già abituati allo sport, e abituati anche a correre per 10 chilometri al fianco del proprio padrone, poiché nel Canicross le difficoltà sono diverse. Dopo alcune settimane potrai prolungare il percorso e inserire nell'allenamento qualche difficoltà aggiuntiva per il cane, come lo sprint finale.  Anche se il tuo cane è allenato, è importante essere sempre previdente e non sovraffaticarlo troppo: se vi attende un lungo percorso, regola la velocità di conseguenza. Per evitare un colpo di calore nel cane, allenatevi solo quando la temperatura tocca i 18°C al massimo, in estate perciò scegli le prime ore del mattino o quelle serali. Inoltre fai in modo che il tuo cane beva a sufficienza. In discesa fai sempre correre il tuo amico a quattro zampe dietro di te o al tuo fianco, perché potrebbe andare troppo forte e farti cadere.

Ora che sei pronto a correre in compagnia del tuo amico a quattro zampe, non ci resta che augurare a te e a lui buon divertimento!

Articoli più letti

Spiagge dog friendly in Italia

Le vacanze sono alle porte ed è tempo di mare anche per il nostro cane. Il solo immaginarlo scavare sfrenatamente buche nella sabbia, giocare sulla battigia con le onde che avanzano e si ritraggono, per poi lanciarsi in acqua per recuperare il suo frisbee per cani ci riempie già di gioia. O magari il tuo cane preferisce semplicemente godersi il relax osservando il mare da sotto l’ombrellone. Se cerchi una spiaggia nella quale il tuo cane sia il benvenuto, troverai, sparse in tutta Italia, numerose spiagge "pet friendly", totalmente dedicate ai nostri amici a quattro zampe e ai loro padroni. Abbiamo selezionato per te alcune spiagge dog friendly in Italia e raccolto trucchi e consigli utili per aiutarti a trascorrere un’estate indimenticabile al mare in compagnia del tuo cane.

In bici con il cane

Cosa c’è di più piacevole di un giro in bicicletta in mezzo alla natura quando c’è il sole? Una passeggiata in bici in compagnia del proprio animale! Scopri come abituare il tuo cane a camminare accanto alla bicicletta e a cosa fare attenzione perché anche per lui sia una bella esperienza.

 

Canicross: per sportivi a due e quattro zampe

Spesso chi ha un cane ama praticare sport insieme al proprio animale, a volte anche su sentieri poco battuti.  Se fai parte di questa categoria, o ti attira l'idea di fare attività fisica con il tuo cane, il Canicross è quello che fa per te, poiché ti consente di divertirti con il tuo amico peloso nel bel mezzo della natura. Nel Canicross, il cane tira il suo padrone per mezzo di un guinzaglio flessibile e insieme corrono su percorsi all'aperto. Questo sport non solo aiuta a restare in forma, ma, con un adeguato allenamento, rende il cane più ubbidiente e rinforza il legame tra l'animale e il suo padrone.