Jack Russell Terrier

Cane

Piccolo, intelligente e pieno di vita: quella del Jack Russel è una razza ancora relativamente recente che però ha già conquistato un numero considerevole di persone, tra gli amanti dei cani. Si tratta di una razza con radici britanniche, riconosciuta dalla FCI soltanto a partire dal 2000, che si distingue dal suo parente stretto, il Parson Russell Terrier, per le tipiche zampe corte.

Origini

La razza prende il nome dal suo primo allevatore: John (soprannominato Jack) Russell, vissuto nella regione del Devon tra il 1795 e il 1883. Nel 1819 Jack Russell adottò nella sua casa di Oxford una femmina di Fox Terrier, chiamata Trump, la quale viene oggi considerata in qualche modo la madre di tutti gli odierni Jack Russell Terrier e Parson Russell Terrier. Le origini della razza, così come la conosciamo oggi, risiedono però in Australia, a dispetto delle note radici britanniche, perché questa tipologia di cani veniva originariamente allevata oltreoceano. La ragione risiede nell’ambito di utilizzo della razza stessa: il Jack Russell Terrier, infatti, è un tipico cane da caccia alla volpe. I suoi antenati australiani venivano utilizzati principalmente nella caccia alla volpe, perché alcuni immigrati inglesi, intorno al 1850, avevano liberato due esemplari di questa specie allo scopo di ricreare in Australia l’attività venatoria, non essendo interessati ad utilizzare come prede i nativi dingo australiani.

Tuttavia le volpi, in assenza di antagonisti naturali, aumentarono di numero in maniera esponenziale e presto si moltiplicarono anche le istanze perché venissero decimate. A quel punto vi fu una grande richiesta di cani da caccia che, grazie alle loro piccole dimensioni, fossero in grado di entrare nelle tane scavate dai conigli o dai vombatidi, abitate dalle volpi, e che allo stesso tempo potessero coprire lunghe distanze. Rispetto al Parson Russell Terrier dalle zampe lunghe, il Jack Russell Terrier, più piccolo e con le zampe corte, ebbe maggiore fortuna. La storia ufficiale del Jack Russell Terrier, comunque, non inizia fino al 1972, quando venne istituito il primo Jack Russell Terrier Club of Australia.

Ancora oggi l'Australia resta il Paese più influente, in termini di sviluppo della razza. Questi piccoli concentrati di energia e vitalità hanno conquistato sempre maggiore fama anche grazie alla serie americana "Frasier", in cui le vicende del cane Moose sono state seguite da moltissimi spettatori nel corso di ben 192 episodi, facendone una vera e propria star di Hollywood a quattro zampe. I Jack Russell Terrier vengono utilizzati ancora oggi per la caccia a volpi, tassi e marmotte. Tuttavia, questi socievoli amici di zampa sono diventati molto popolari anche come animali da compagnia e cani di famiglia.

Aspetto

Corporatura: un cane piccolo ed agile

Ogni volta che può fare una delle sue adorate escursioni alla scoperta del territorio, il Jack Russell fiuta sempre vicino al suolo: secondo lo standard di razza, l’altezza al garrese di questi cani vivaci varia dai 25 ai 30 cm, mentre il suo peso ideale è compreso tra i 5 e i 6 kg. A causa delle zampe corte, questi cagnolini sono lunghi, piuttosto che alti. La circonferenza del torace è compresa tra 40 e 43 cm ed è particolarmente rilevante, per la razza, in termini di utilizzo come cane da caccia: un torace più ampio, infatti, gli impedirebbe di muoversi dentro le tane. Il Jack Russell Terrier ha le orecchie a forma di V ripiegate verso il basso. Quando corre e saltella, cosa che fa spesso e volentieri, la sua coda è eretta, mentre quando è a riposo punta verso il basso.

Colori del mantello  

Caratteristica della razza è anche la tipica combinazione di colori del mantello, prevalentemente bianco con macchie di diversi colori come nero, marrone e marrone chiaro. Le macchie possono essere distribuite, alla stregua delle macchie dei bovini, o concentrarsi su pochi punti: un occhio cerchiato con una macchia può ritenersi piuttosto pregnante e tipico. In ogni caso la componente bianca deve sempre dominare. Il mantello può essere a pelo liscio, spezzato o ruvido.

Carattere    

Il Jack Russell Terrier sarà pure piccolo e carino, ma nel suo cuore alberga un instancabile cacciatore. Purtroppo, questa combinazione tra l’aspetto e il temperamento fa sì che la vivacità e la sua voglia di muoversi siano spesso sottovalutate. Si tratta invece di un amico a quattro zampe pieno di vita, molto attivo, ben lontano dall’essere un “cane da divano”. Questo cagnolino vivace è caratterizzato anche da una forte volontà. Sebbene questa razza sia generalmente considerata molto adatta ai bambini, vale la pena usare la necessaria cautela, specialmente con i bambini piccoli. Unitamente ad un’educazione coerente e ferma, questo cagnolino ha bisogno soprattutto di… movimento, movimento, movimento!   Con la giusta socializzazione, il Jack Russel è un cucciolo di buon carattere, ben disposto nei confronti degli altri cani. Bisogna però tenere presente anche il suo istinto di cacciatore che, nel rapportarsi con animali di piccola taglia o con i gatti, specie se non fanno parte della "sua" famiglia, non di rado prende il sopravvento. Un Jack Russell Terrier equilibrato è un cane che regala tante soddisfazioni al suo proprietario: è amichevole, aperto verso il mondo, coraggioso e non si tira indietro se c’è da faticare.

Educare un Jack Russell Terrier  

L'educazione ideale per il Jack Russel Terrier si fonda su un approccio assolutamente amorevole e coerente, che tenga in debita considerazione anche il grande istinto di caccia di questo vivace cagnolino. "No" dovrebbe davvero significare sempre "No": al cane intelligente piace servirsi di un'educazione poco coerente per prendere il controllo della relazione con il suo umano. Conviene abituare il proprio cane agli altri piccoli animali già da cucciolo: in età adulta, questi cacciatori instancabili diventano piuttosto difficili quando si tratta di farli socializzare con i gatti, i quali rappresentano una potenziale "preda". Come anche i cani adulti, i cuccioli hanno bisogno di una risposta coerente e immediata per imparare qual è il comportamento desiderabile e cosa invece non va bene. La coerenza è l'essenza di tutto. È fondamentale mettere in chiaro già quando il cane è ancora un cucciolo e con tutti i membri della famiglia quale sia il comportamento indesiderato e non contraddirsi. Se al cane è permesso salire sul letto quando è piccolo, vorrà farlo sempre. Se reagisci regalando la tua attenzione al dolce abbaiare del tuo cucciolino, potresti trasformarlo, da grande, in un cane che abbaia continuamente.

Ti consigliamo vivamente di iscrivere il tuo Jack Russel ad una scuola per cuccioli o per cani adulti. In questo contesto, il nuovo membro della famiglia di solito non solo ha modo di conoscere cani di altre razze e quindi di acquisire la necessaria serenità nel rapportarsi con tutti i suoi conspecifici, ma si esercita anche a rispondere opportunamente ai comandi di base come "Seduto!" o "Resta”, apprendendo gesti che renderanno più facile la vita quotidiana e la convivenza di entrambi. A proposito, non dimenticare che il fatto di imparare qualcosa insieme rafforza il legame tra te e il tuo cane. Idealmente, dovresti iniziare a cercare una buona scuola per cani prima che il tuo nuovo amico si trasferisca da te: cerca una struttura nella quale l'istruttore risponda alle tue domande in maniera esaustiva e tu abbia l'impressione che il gioco e l'apprendimento controllati siano messi al centro dell’attività proposta.

Tenere occupato un piccolo concentrato di energia

Questi piccoli tornado amano molto muoversi! Se mancano loro gli stimoli, tendono ad avere problemi comportamentali o ad essere in sovrappeso. Per consentire al tuo cane di sfogare il suo bisogno di movimento e di attività, oltre a lunghe passeggiate nelle quali non lesinare né sul tempo né sullo spazio, consentendogli di scavare e annusare liberamente, è consigliabile offrirgli la possibilità di praticare sport per cani come l'Agility e la Dogdance, che consentono al tuo amico di zampa di utilizzare anche la sua mente vivace. Il tuo Jack Russell Terrier sarà felice anche di accompagnarti a fare jogging! Quelli con un forte istinto per la caccia apprezzano molto i giochi in cui devono trovare, con il loro fiuto, oggetti e snack nascosti. Tuttavia, a dispetto della loro incredibile energia, è importante comunicare a questi cani vivaci anche la necessaria calma. Nello specifico, questo significa, ad esempio, giochi con la palla. Certo, da parte loro la risposta sarà sempre un entusiastico “Sì!” Ma è importante gestire il gioco, fare in modo che il cane prenda la palla solo a seguito di un comando preciso. Il gioco controllato impedisce al cane di diventare troppo agitato nonostante la situazione di movimento. Per dare al proprio Jack Russel la possibilità di esprimere appieno le sue potenzialità è importante dedicare del tempo alla sua attività mentale, fondamentale anche per promuovere la creazione di un team affiatato tra sé e il proprio amico a quattro zampe.

Ovviamente ti puoi anche cimentare nell’insegnamento di qualche trick divertente: spesso i cani si divertono molto! Un Jack Russell Terrier impegnato e ben educato è un ottimo compagno di vita, in ogni situazione.

Cane

Alimentazione e salute

L’alimentazione del cane è influenzata da diversi fattori tra cui i principali sono la salute, l'età e il livello di attività dell’animale. Quest'ultimo aspetto in particolare è più elevato della media, in un Jack Russel Terrier, motivo per cui di solito questi cagnolini hanno bisogno di un maggiore approvvigionamento energetico. Tuttavia, non si può generalizzare e riferire questo dato ad ogni esemplare. In generale, si può affermare che la dieta di un cane dovrebbe essere composta per circa il 70% da carne. Che tu offra al tuo peloso crocchette piuttosto che alimenti umidi è una questione di preferenze personali. Tuttavia, è importante prestare molta attenzione al fatto che gli alimenti siano di qualità elevata. Un’altra possibilità è quella di optare per la BARF (alimentazione cruda biologicamente appropriata), che si adatta naturalmente anche al Jack Russel Terrier. Nel nostro shop cani puoi trovare diversi alimenti specifici per Jack Russell Terrier.

I Jack Russell Terrier tendono ad essere soggetti a patologie della pelle di origine allergica, che in alcuni casi possono essere ricondotte ad una intolleranza a determinati componenti alimentari. Se si ravvisano segni di intolleranza alimentare nel proprio cane, vale a dire reazioni cutanee o disturbi gastrointestinali, è necessario individuare il fattore scatenante, ed è meglio farlo attraverso una dieta di esclusione. Una volta individuato il componente responsabile della reazione, si scelgono alimenti che non ne contengano. Se il tuo animale ha un'intolleranza ai cereali, puoi passare agli alimenti senza cerali, ad esempio. Nel caso del tuo Jack Russel, inoltre, è fondamentale che tu tenga sotto controllo l’attività fisica e la sua dieta, la quale deve considerare il basso peso corporeo del cane. Questi piccoli tornado, infatti, tendono a diventare rapidamente in sovrappeso.

Quanto a lungo vive un Jack Russell?

Fondamentalmente il Jack Russell Terrier è un cane con una corporatura robusta che può vivere anche 15 anni, se ben curato e alimentato in maniera idonea alla specie.

Problematiche di salute tipiche della razza

Sfortunatamente, anche per questa razza si annoverano alcune patologie che ricorrono più frequentemente e che sono quindi considerate tipiche della razza. Tuttavia, acquistando il proprio Jack Russel Terrier da un allevatore serio, si riduce il rischio che l’animale sviluppi tali patologie. Come anche altre razze di Terrier, il Jack Russell è incline all'atassia e alla mielopatia. I sintomi di queste malattie neurologiche possono includere disturbi del movimento e tremori muscolari. Inoltre, non sono infrequenti le malattie allergiche della pelle (atopia). Se l’animale sviluppa una lussazione della rotula, infine, l’articolazione esce dalla sua posizione naturale inducendo nel cane un’andatura trascinata, solo su tre zampe. In tal caso l’intervento chirurgico può risolvere il problema, risparmiando all’animale le problematiche legate ai sintomi.

Cura del pelo: idealmente ogni settimana  

Il mantello del Jack Russel è costituito dal pelo superficiale e dal sottopelo e richiede una cura regolare. È più facile con le varianti a pelo liscio e broken, per le quali è sufficiente spazzolare il mantello con una certa assiduità.  Tuttavia, va detto che gli esemplari con queste tipologie di mantello hanno anche più peli dei loro parenti a pelo ruvido. In ogni caso maggiore è la frequenza con cui utilizzi pettine e spazzola di gomma, e meno capelli troverai in giro per casa. Oltre alla spazzolatura almeno settimanale del tuo Jack Russell Terrier, il programma dovrebbe includere anche il taglio su base periodica, preferibilmente da parte di un professionista che possa guidarti, se necessario. In tal modo, i vecchi peli superficiali e quelli ormai caduti vengono rimossi, consentendo al mantello di rinnovarsi. Gli occhi, le orecchie e le unghie del tuo cane dovrebbero essere rapidamente controllate ogni giorno, così da poter agire tempestivamente ogni volta in cui si renda necessario farlo, ad esempio nel caso di una infestazione da acari.

Il Jack Russell Terrier fa per me?

Ti piace mantenerti sempre attivo e trascorrere molto tempo all'aperto? Allora il Jack Russell Terrier è un compagno adatto a te! Un esemplare di questa razza ben educato è ideale anche come cane di famiglia: lunghe passeggiate all’aperto, corse quotidiane per fare jogging, giochi scatenati con i bambini: questo piccolo tornado sarà felice di far parte della famiglia ed essere coinvolto in tutte le attività in cui c’è dell'azione! Chi invece preferisce fare una semplice passeggiata, è meglio che opti per una razza di cani più tranquilla, perché il Jack Russell Terrier dovrebbe essere sempre fisicamente impegnato. Hai già altri animali domestici? I Terrier cresciuti insieme ai gatti possono sicuramente fare amicizia anche con i mici. Tuttavia, è fondamentale usare cautela e non dimenticare la natura di appassionati cacciatori dei Jack Russel, nel momento in cui li si fa vivere sotto lo stesso tetto insieme a potenziali "prede" quali sono i gatti. Il Jack Russell Terrier è adatto ai proprietari alla prima esperienza solo se questi si sono prima documentati approfonditamente sulla razza, le sue esigenze e, in particolare, il modo migliore di addestrare questi cani vivaci e impegnativi. Puoi raccogliere molte informazioni rivolgendoti alle associazioni di razza e agli allevatori locali specializzati oltre che, naturalmente, parlando con altri proprietari di Jack Russell che abbiano già maturato esperienza.

Prepararsi ad accogliere un Jack Russel

Visto che i Jack Russell Terrier hanno un'aspettativa di vita che può arrivare a 15 anni, è importante valutare attentamente l’opportunità di adottarne un esemplare. Individua in anticipo chi può prendersi cura del tuo cane se dovessi essere malato o quando ti rechi in vacanza. Se hai figli, fissa insieme a loro regole chiare per il cucciolo da prima che si trasferisca e istruisci i tuoi bambini affinché trattino il loro nuovo compagno di giochi in maniera responsabile. Se i tuoi figli tratteranno il nuovo arrivato con rispetto, porranno le basi per una lunga amicizia: bambini e cani possono formare un fantastico team! Stai pensando di andare in vacanza con il tuo amico di zampa? Bene! Ormai sono molti gli hotel che si dichiarano ben felici di accogliere le famiglie con cane al seguito!

Oltre alla dotazione di base per il cucciolo, che comprende accessori fondamentali come il guinzaglio, la cuccia, un pettine e una spazzola, un limaunghie per prendersi cura delle unghie del tuo cane, un paio di coperte, un trasportino auto etc., devi tenere in considerazione anche il costo fisso dovuto all’acquisto degli alimenti specifici, idonei alla specie, e quello per le visite periodiche dal medico veterinario. Il costo per quest'ultima voce può, ovviamente, risultare più elevato nel caso in cui il tuo animale debba affrontare una qualche malattia imprevista. Verifica prima anche se qualche parente della tua famiglia è allergico ai cani e, se necessario, se il tuo padrone di casa è d’accordo con il fatto che tu adotti un animale. Ovviamente è fondamentale essere realistici rispetto alle effettive possibilità di soddisfare le esigenze di questa razza in termini di tempo: si tratta infatti di un impegno quotidiano, che si protrarrà per diversi anni.

Come e dove trovare un Jack Russell Terrier  

Se stai cercando un Jack Russell Terrier, devi assolutamente rivolgerti ad un allevatore serio e affidabile. Dato che si tratta di una razza molto popolare e apprezzata, purtroppo non è difficile incappare in qualche pecora nera, in mezzo ai molti allevatori degni di fiducia: ci riferiamo a persone che allevano cani con il solo scopo di ottenere il maggior profitto possibile. Il prezzo non è determinato solo dagli standard di razza rigorosi – gli allevatori seri prestano attenzione agli animali che fanno riprodurre, sia sul piano delle caratteristiche fisiche sia su quello del carattere – ma è correlato anche alla salute dei cuccioli e dei loro genitori. Gli allevatori senza scrupoli spesso tengono gli animali in cattive condizioni e non considerano l’importanza di mantenerli occupati in maniera idonea alla specie. Le fattrici hanno poche possibilità di riprendersi, dopo il parto, perché si cerca di farle riprodurre di nuovo il più rapidamente possibile. D’altra parte i piccoli vengono spesso separati dalla madre troppo presto, il che non solo comporta rischi per la loro salute ma anche problemi a livello di comportamento e di socializzazione. Gli allevatori seri fanno parte di un'associazione o di un club cinofilo legato alla razza che allevano, e si impegnano a rispettare le linee guida previste dalle organizzazioni ufficiali per tutelare il benessere dell'animale e della razza.

Se ti rivolgi ad un allevatore che ha a cuore il benessere dei cani, visitando l'allevamento avrai la possibilità di conoscere diversi cuccioli, i loro genitori e i fratelli di cucciolata. Un professionista sarà felice di rispondere alle tue domande in merito all'assistenza sanitaria e alla nutrizione che ha riservato ai suoi animali da riproduzione: non è solo un venditore, ma un interlocutore per te rispetto a tutte le questioni che hanno a che fare con il tuo nuovo amico. Oltre a ciò, un allevatore responsabile ti farà molte domande per verificare l'ambiente che accoglierà il suo cucciolo: il tuo contesto familiare e di vita, le attività che svolgi nel tempo libero sono aspetti importanti che un allevatore serio considera con l’intento di trovare la migliore casa possibile per i suoi animali. I club legati alla razza, presenti sul territorio nazionale, possono aiutarti a trovare nella tua regione qualche allevatore degno di fiducia.

Se invece non deve per forza trattarsi di un cucciolo, puoi verificare se per caso vicino a te esiste un’associazione per la protezione dei cani di razza: esistono infatti esemplari di Jack Russell Terrier in cerca di una famiglia, e queste organizzazioni mettono in buone mani gli esemplari più anziani, a volte di razza mista. Di tanto in tanto anche nei canili e nei rifugi per animali capita di trovare cani di razza. Questi cagnolini meno fortunati possono avere alcune specificità, a livello caratteriale, legate alla loro storia precedente, ma di norma sono molto grati e felici di aver trovato una nuova casa. In ogni caso, il personale del rifugio saprà darti ottimi consigli per aiutarti a trovare l'amico di zampa che fa per te.

Ti auguriamo di vivere tante appassionanti avventure, insieme al tuo Jack Russell Terrier!

I nostri articoli più utili

Barbone nano

Il Barbone nano è una varietà della razza del Barbone di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.

Akita Inu

L'Akita Inu è un cane fiero, testardo, dalla corporatura grande e forte: uno spettacolo della natura proveniente dal Giappone. Allevato in origine come cane da caccia, l’Akita Inu è oggi un cane da compagnia (ma con qualche riserva!).

Lagotto Romagnolo

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.