I cani possono mangiare la zucca?

Gatto

In autunno le zucche sono un ottimo modo di arricchire la ciotola dei nostri amici di zampa.

L'autunno è la stagione delle zucche, si sa. Ma anche i cani possono mangiarle? Ovviamente sì! In questo articolo ti spieghiamo a cosa devi fare attenzione e come puoi condividere con il tuo cane i benefici delle zucche in tutta sicurezza, approfittando di questo prezioso alleato della nostra tavola così ricco di vitamine.

Siamo in autunno ed è finalmente arrivato il tempo della raccolta delle zucche. Nella nostra cucina, che si tratti di una zuppa, di una morbida purea, di una ricetta in padella o di un goloso risotto, la coloratissima zucca la fa da padrona ed è più apprezzata che mai, sulla nostra tavola in questa stagione. Dopotutto, le zucche non hanno solo un bell'aspetto e un sapore veramente buono: sono anche estremamente salutari. La domanda è: questi benefici valgono anche per i cani?

La zucca fa bene al cane?

Sì, la zucca è molto salutare anche per il tuo cane. Le varietà Delica, Torta, Cucurbita muschata, Provenzale & Co. sono delle vere bombe vitaminiche di cui anche il tuo cane può beneficiare. Queste verdure tipicamente invernali sono ricche di fibre e contengono vitamine essenziali come le vitamine A, C ed E, come anche importanti minerali quali magnesio, potassio, ferro e zinco. Altrettanto vari sono i benefici di questo alimento per la salute dei nostri cani.

Le zucche, nello specifico:

  • regolano la digestione e il metabolismo
  • contrastano la stitichezza
  • supportano il sistema immunitario
  • favoriscono l’eliminazione delle tossine
  • proteggono dalle infezioni della vescica
  • nei maschi, proteggono dalle patologie della prostata
  • migliorano la regolazione dell’insulina
  • aiutano a dimagrire

 

Lo stesso vale per i semi di zucca e l'olio di semi di zucca, i cui effetti antinfiammatori e il cui supporto attivo nel contrastare le patologie della prostata e delle vie urinarie, oltre che la presenza di vermi, sono stati confermati scientificamente anche da studi condotti sugli animali.

Quali sono le zucche che può mangiare il cane?

Le varietà di zucca che si trovano nei supermercati ed alimentari del nostro Paese, come la Cucurbita maxima, la Butternut, la Muschata e la Mantovana, non sono solo un piacere per il nostro palato ma anche per quello dei nostri amici a quattro zampe, i quali possono gustarle ridotte in purea, saltate in padella, cotte al vapore o al forno.

Importante: ti consigliamo di acquistare le zucche solo al supermercato o in un mercato biologico. Le varietà disponibili in commercio, infatti, non contengono le sostanze amare velenose che si formano all’interno delle zucche (ossia le cucurbitacine) e sono quindi innocue anche per i cani. Nella coltivazione professionale delle cucurbitacee, che tra l'altro includono anche zucchine e cetrioli, le sostanze amare vengono eliminate, rendendo quindi le zucche sicure a livello alimentare.

Cane

La zucca è velenosa per i cani?

I cani però non possono mangiare tutte le varietà di zucca. È importante fare attenzione alle zucche coltivate in giardino e a quelle che crescono spontaneamente nei campi, perché possono contenere sostanze amare nocive, le quali sono tossiche tanto per l'uomo quanto per gli animali.

 

Per questo non dovresti mai dare da mangiare al tuo cane zucche cresciute in natura o che hai coltivato tu stesso! Le cucurbitacine contenute al loro interno possono infatti provocare un avvelenamento anche grave e molto pericoloso.

 

A proposito, le sostanze amare e velenose presenti nelle zucche non commestibili resistono anche alla cottura, per questo non vanno assolutamente consumate.

Fai attenzione alle zucche ornamentali

Tutte le zucche ornamentali, molto apprezzate come decorazioni autunnali, sono assolutamente tabù per il cane. Non sono edibili e al contrario sono altamente tossiche per i nostri amici pet, i quali non le possono quindi mangiare.

Se non vuoi rinunciare alle zucche decorative, è fondamentale posizionarle fuori dalla portata del tuo amico di zampa: in caso contrario, è facile che un cucciolo ma anche un cane adulto curioso siano tentati di assaggiare questo vegetale colorato che trovano in casa, con esiti assai rischiosi. Se ti dovessi rendere conto che il tuo cane ha mangiato una di queste zucche ornamentali, portalo immediatamente dal veterinario!

Sintomi dell’intossicazione da zucca nel cane

L’assunzione accidentale delle sostanze amare e tossiche presenti nelle zucche selvatiche e ornamentali provoca nei cani - proprio come negli esseri umani - sintomi essenzialmente gastrointestinali. Tra questi ricordiamo:

 

Altri possibili segnali di un’intossicazione da zucca includono tremori e convulsioni. Tieni presente che l’assunzione di zucca non edibile può causare anche uno shock anafilattico e persino la morte del tuo cane, quindi presta la massima attenzione affinché non la ingerisca per sbaglio.

Se il tuo cane mostra uno dei sintomi di cui sopra dopo aver mangiato una zucca, portalo immediatamente in uno studio veterinario o allerta il più vicino servizio di pronto soccorso veterinario.

Come manovra di primo soccorso da praticare subito a casa, puoi somministrare al tuo pet una pastiglia di carbone vegetale. Il carbone attivo, che idealmente dovresti avere sempre a portata di mano come parte del tuo kit di primo soccorso, impedisce infatti alle tossine di entrare nel flusso sanguigno.

In caso di dubbi: il test dell’assaggio

Per assicurarti che la zucca che hai acquistato sia adatta al tuo cane e non contenga sostanze amare, le quali come abbiamo visto sono tossiche e potenzialmente letali per il tuo pet, dovresti assaggiarne un pezzetto. Lo stesso vale per zucchine e cetrioli, anch'essi appartenenti alla famiglia delle cucurbitacee.

A differenza dei cani, noi umani abbiamo circa 9.000 recettori del gusto e possiamo quindi percepire le sostanze amare più rapidamente dei nostri amici pelosi. Anche i cani percepiscono l’amaro, ma sfortunatamente spesso troppo tardi per riuscire ad evitare l’intossicazione. I nostri amici pelosi tendono ad ingoiare tutto piuttosto voracemente e, prima che le loro papille gustative “lancino l'allarme”, la maggior parte di loro ha già ingoiato tutta la zucca.

Conclusione: via libera alle zucche del supermercato e del mercato ortofrutticolo bio

La buona notizia è che di norma non è il caso di aver paura delle sostanze amare pericolose contenute nelle zucche, se si consumano quelle normalmente presenti sul mercato. In ogni caso, per essere davvero sicuri, l’ideale è fare un breve test assaggiandone un pezzetto, come descritto sopra.

Le varietà di zucca coltivate comunemente in Italia, come la Cocurbita maxima, la Butternut, la Marina e la Mantovana, sono estremamente gustose e supportano la salute del tuo amico a quattro zampe in tanti modi diversi. La zucca è un modo sano di arricchire la ciotola anche dei cani in sovrappeso e dei soggetti che soffrono di allergie o intolleranze alimentari

I nostri articoli più utili

Alimenti che il cane non può mangiare

Esistono alimenti che i cani non possono effettivamente mangiare. Nonostante il fatto che, oggi come in passato, i cani vengano spesso utilizzati per “eliminare gli avanzi” della nostra cucina, è chiaro che bisognerebbe riservare alla loro ciotola soltanto alimenti di elevata qualità e specifici per cani. Un bocconcino goloso ogni tanto è ammesso, purché risulti salutare per la salute del cane. È innegabile che esistano prodotti alimentari comunemente consumati dagli esseri umani che risultano invece nocivi per i cani, quando non addirittura tossici o velenosi.  Per questo motivo, è importante che le persone che vivono con un cane conoscano molto bene quali alimenti e sostanze possono provocare danni anche seri al loro amico a quattro zampe. Nel caso in cui, nonostante queste accortezze, il tuo cane mangiasse qualcosa che non avrebbe dovuto, ti consigliamo di recarti prontamente, insieme al cane, dal tuo medico veterinario di fiducia. Quest’ultimo ti domanderà a quando risale l’assunzione dell’alimento nocivo e in che quantità è stato assunto. Sulla base di questi elementi, il medico prescriverà la terapia più opportuna. Purtroppo ci sono casi in cui qualsiasi tipo di aiuto giunge troppo tardi o non è sufficiente per salvare il cane: per questo motivo, bisogna sempre fare attenzione ed evitare che il nostro amico di zampa assuma alimenti che non sono adatti ad un cane.

Biscotti per cani fatti in casa

Ovviamente acquistando gli snack già pronti nello Shop cani di zooplus si fa prima. Ma dopo un po’ non è così divertente. E poi ci sono tanti ottimi motivi per cui puoi decidere di preparare da solo i biscotti per il tuo cane. Con questo articolo te ne spieghiamo le ragioni e ti sveliamo come vengono cotti e conservati gli snack per cani, oltre a presentarti alcune deliziose e facili ricette che il tuo cane adorerà.

Alimenti pressati a freddo per cani: pro e contro

La maggior parte di noi ha familiarità con l’espressione “spremitura a freddo” riferita all’olio extravergine d’oliva, ma viene da chiedersi cosa si intenda esattamente con “pressato a freddo” quando si parla di alimenti secchi per cani. Con questo articolo vogliamo informarti circa la differenza tra questo tipo di crocchette e quelle tradizionali, oltre ad offrirti utili suggerimenti per aiutarti ad individuare la migliore alimentazione per il tuo cane.