Cane grande o piccolo? Le differenze e i punti di forza delle diverse taglie

Cane

Stai pensando di adottare un cane ma non sai deciderti in merito alla razza da scegliere? Tieni presente che anche la taglia del peloso che porterai a casa con te ha la sua importanza. Soprattutto con razze particolarmente piccole (sotto i 6 kg) o particolarmente grandi (oltre i 40 kg), la taglia del cane ha un impatto significativo sulla vita quotidiana del suo proprietario.

Adottare un cane di piccola taglia

A cosa ci riferiamo quando parliamo di “cani di taglia piccola”? Non esiste una definizione univoca. Si può dire anzi che si tratti quasi di un punto di vista: per i proprietari di un Mastino un cane di 15 kg è un cane piccolo, ma è chiaro che rispetto ad un Chihuahua quello stesso cane può definirsi “grande”. In questo articolo ci riferiamo ai cagnolini fino ai 6 kg come a cani di “taglia piccola”, mentre consideriamo cani di “grossa taglia” gli amici a quattro zampe con altezza al garrese superiore a 60 cm.

Cani piccoli – ovunque sempre con te

Soprattutto i cani di piccola taglia sono pratici compagni della nostra vita di tutti i giorni: i pelosi leggeri come una piuma, poi, stanno in borsa e spesso possono essere portati con sé anche all’interno di negozi e ristoranti di norma non accessibili alla maggior parte dei cani. Fanno parte di questa categoria di “pet in miniatura” i Chihuahua, ad esempio, e i Barboni nani. Vivi in ​​città e usi spesso autobus, treni e tram? Non di rado i cani di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente, mentre tutti gli amici a quattro zampe che non possono stare in braccio o in una borsa devono pagare il biglietto. Anche quando è a terra, un cane piccolo è una sorta di "salvaspazio". Chiunque sia mai stato su un tram pieno con un cane di taglia media o grande, oppure abbia provato a mettere tutte e quattro le zampe del proprio Dobermann sotto il tavolo di un ristorante conosce il problema.

C'è spazio anche nella più piccola delle abitazioni: i cani di taglia mini non hanno problema a vivere in un appartamento non particolarmente spazioso. Che si tratti di un Maltese o di un Carlino, poco importa: il fatto è che i cagnolini sotto ai 10 kg non avranno mai bisogno di tutto lo spazio di cui necessitano i cani di taglia media e grande. È chiaro che se un San Bernardo scodinzola in un appartamento di 40 mq, spazza via più in un attimo tutto quello che si trova sul tavolino, porcellane comprese. Ma attenzione: anche i cani da caccia di piccola taglia non si sentono necessariamente a proprio agio, se devono vivere in poco spazio. I famosi Jack Russel Terrier pesano in media solo circa 6 kg, ma sono dei veri e propri concentrati di energia e solo in casi eccezionali riescono ad adattarsi alla vita di città. I cani di piccola taglia sono perfetti anche per gli appartamenti all'ultimo piano. Fino a quando ce la fanno, questi piccoli amici di zampa salgono le scale da soli, diversamente possono essere presi in braccio senza troppo disagio.

I cani piccoli, inoltre, vivono più a lungo! Ovviamente vi sono anche alcune eccezioni, ma la regola generale è la seguente: più piccolo è il cane, maggiore è la sua aspettativa di vita. Uno Shih Tzu può vivere in media fino a 16 anni mentre i Chihuahua possono raggiungere anche i 20 anni.

Anche dal punto di vista dei costi per mantenerli e nutrirli, non si può negare che i cani di taglia piccola siano vantaggiosi. Può sembrare banale, ma non lo è: i cani piccoli mangiano meno, e costano quindi proporzionalmente meno. Confrontiamo, ad esempio, le razioni giornaliere di alimenti umidi: un cane che pesa 5 kg necessita di circa 280 g di alimenti al giorno. Se il tuo quattrozampe pesa 40 kg, nella ciotola devi mettergli più di 1300 g di quello stesso alimento umido ogni giorno, vale a dire circa quattro volte di più. Ovviamente questo si riflette sui costi mensili di mantenimento. Le spese veterinarie e la dotazione di accessori di base come pettorine e ciotole sono quasi sempre più economiche per i cani di piccola taglia.

Cane

Anche la toelettatura si riduce parecchio: la cura del pelo, con i suoi annessi e connessi, è meno impegnativa per i cani a pelo corto, i quali non hanno particolari esigenze di toelettatura. Chiunque abbia un Lhasa Apso, come membro a quattro zampe della propria famiglia, sa esattamente di cosa stiamo parlando: pettinare e spazzolare i cani grandi e a pelo lungo richiede molto tempo. Lo stesso dicasi quando si devono scovare zecche o foglie impigliate tra i peli, o asciugare il proprio cane dopo una passeggiata sotto la pioggia. Prova a immaginare, al confronto, la toelettatura di un grosso cane a pelo lungo come il Levriero Afgano. Un cane XL significa più pelo da gestire e molto più tempo da dedicare alla sua cura.

Ti piacerebbe cimentarti in qualche disciplina sportiva per cani o in generale fare sport insieme al tuo peloso? In questo caso con un cane di piccole dimensioni le possibilità sono ridotte. Naturalmente, il tuo piccolo compagno può anche imparare trick e frequentare con successo un corso di Agility Dog. Tuttavia, bisogna adattare il tutto alle dimensioni dell’animale. I cani che hanno zampe corte non sono compagni ideali per gite in bicicletta e passeggiate a cavallo. Anche quando organizzi un’escursione devi assolutamente tenere presente la taglia del tuo cane. Detto ciò, dotandoti di uno speciale zaino trasportino, puoi portare con te il tuo piccolo amico, se necessario.

I cani di piccola taglia tendono ad abbaiare più spesso, ma questo non ha nulla a che fare con la taglia, piuttosto dipende dai proprietari e da come li hanno abituati. Purtroppo, infatti, sono in molti a credere che ai cagnolini serva meno training solo perché, appunto, sono di dimensioni ridotte. Niente di più sbagliato: indipendentemente dalla taglia, un amico di zampa ben educato rende la vita più rilassata a tutti, bipedi e quattrozampe. Per questo motivo ti consigliamo di investire comunque molto tempo nell'addestramento del tuo pet.

Gli allevatori che praticano una selezione estrema creano veri e propri danni alle razze di taglia piccola. Come in altri ambiti, anche in questo si trovano professionisti che si spingono sino all’estremo per ottenere animali di dimensioni sempre più ridotte. È il caso ad esempio dei "Teacup Chihuahua": questi minuscoli Chihuahua possono soffrire di forti mal di testa e di infezioni agli occhi croniche semplicemente perché il loro cervello non trova abbastanza spazio all’interno del cranio. Per alcuni di questi toys anche un semplice marciapiede rappresenta un vero e proprio ostacolo, con il risultato che non possono vivere una normale esistenza da cani. TI sconsigliamo vivamente, quindi, di acquistare da allevatori che pubblicizzino la caratteristica "straordinariamente piccolo" come fosse un plus, perché le selezioni genetiche estreme si pagano sempre in termini di salute.

Chi ha scelto un cane di taglia piccola sa perfettamente quanti vantaggi ci siano. Spesso però i proprietari sono costretti ad ascoltare commenti spiacevoli come "Ma questo non è un vero cane!". Il nostro consiglio è quello di non lasciarsi scoraggiare da chi non apprezza i cagnolini: tu sai meglio di chiunque altro quale tesoro rappresenti nella tua vita! Se necessario, fai presente agli estranei in modo gentile ma fermo che un cane piccolo, nonostante il suo aspetto carino, non è un peluche e se – ad esempio – lo si vuole accarezzare, occorre prima chiedere il permesso.

I vantaggi dei cani piccoli

  • hanno bisogno di meno spazio
  • sono facili da trasportare: li porti ovunque e li accettano quasi ovunque
  • cura del pelo più semplice, anche con le razze a pelo lungo
  • costano meno, a livello di alimenti e di spese veterinarie
  • quasi sempre viaggiano gratis sui mezzi pubblici
  • hanno un’aspettativa di vita ben più elevata

Adottare un cane di grossa taglia

Ti piacerebbe avere al tuo fianco un quattrozampe in grado di proteggerti, o almeno che visivamente dia questa impressione? Allora a te si addice un cane taglia XL. È vero, la stazza da sola non significa che il tuo cane sia in grado di difenderti. Tuttavia, è un fatto che gli estranei tendono a mostrare più rispetto di fronte a cani di grossa taglia. Se vivi in campagna e vuoi che il tuo pet si comporti come un cane da guardia, questo aspetto gioca senz’altro un ruolo significativo.

I cani di grossa taglia sono ottimi compagni quando si tratta di fare lunghe passeggiate all’aperto. Coloro che amano fare escursioni o sono alla ricerca di qualcuno con cui fare jogging o andare in bicicletta, troveranno il loro compagno ideale in un cane di grossa taglia. Tuttavia, questo non vale per tutti i cani XL. È fondamentale considerare anche le caratteristiche specifiche della razza: ai Levrieri piace correre a lungo, ma non sono sempre facili da richiamare, così come un Bovaro del Bernese magari corre volentieri, ma si stanca subito e ha spesso problemi alle articolazioni. I cani di taglia grande che hanno un’ossatura possente come il San Bernardo e il Molosso non sono cani sportivi. L’idea di dedicarsi ad attività sportive in genere non li entusiasma, infatti. La maggior parte di questi cani non è adatta per praticare sport come l'agility o il : per il bene delle loro articolazioni, infatti, questi cagnoloni non dovrebbero cimentarsi in salti o in allenamenti impegnativi sul piano motorio.

Cane

I cani grandi non sono automaticamente meglio addestrati degli altri: il punto se mai è che un training nel loro caso è indispensabile, perché possano vivere al nostro fianco nella vita di tutti i giorni. Quasi nessuno, infatti, è in grado di avere la meglio su un Alano di 80 kg che tira al guinzaglio! C'è molto lavoro da fare, ma con un cane di dimensioni importanti non si ha scelta: è indispensabile impostare un training di addestramento. E questo è un bene perché, al più tardi quando il tuo peloso sarà cresciuto, prima o poi raccoglierai i vantaggi dell’averlo educato correttamente. Visto che alcune razze di taglia grande tendono ad essere particolarmente amichevoli e affettuose, nel migliore dei casi avrai al tuo fianco un compagno di vita simpatico ed affabile.

I cani di grossa taglia hanno bisogno di spazio. Si tratta di un aspetto che gioca un ruolo anche in auto: prova a far salire un Alano adulto su una piccola utilitaria! Anche con cani di grossa taglia meno ingombranti, c’è comunque bisogno di una cuccia spaziosa, di più spazio quando si va al ristorante e di un enorme trasportino o box viaggio. Inoltre, non puoi certo prendere in braccio un cane di taglia XL: dopo tutto, alcune razze pesano più di una persona nella media. Con questi cagnoloni è fondamentale fare attenzione anche quando si salgono e scendono le scale: finché è un cucciolo, bisognerebbe evitarle del tutto. Anche i cani adulti molto pesanti dovrebbero evitare di fare le scale: quindi, nel caso in cui tu viva ad un piano elevato, hai bisogno dell’ascensore.

Ovviamente l’alimentazione di un cane di grossa taglia incide di più, a livello di costi, perché un cane grande ha bisogno di razioni giornaliere maggiori rispetto ad uno di taglia piccola. Ma anche le spese veterinarie legate all'anestesia o il costo dei farmaci per la sverminazione possono rivelarsi più elevati. Questo si spiega, banalmente, con il fatto che un animale di 50 kg ha bisogno di una dose di farmaci maggiore rispetto ad uno più piccolo. Ci vuole più tempo anche per prendersene cura nella quotidianità: quando un Terranova è bagnato, è molto più difficile asciugarlo di quanto non lo sia asciugare e spazzolare un conspecifico più piccolo. La toelettatura regolare è ben più impegnativa, se devi gestire un cane di taglia maxi.

I vantaggi dei cani grandi

  • anche solo visivamente, comunicano un senso di protezione
  • spesso – non sempre – sono più tranquilli quando incontrano altri cani
  • c’è più cane da abbracciare!

È meglio un cane grande o uno piccolo?

Sei indeciso tra un piccoletto e un cagnolone? Fatichi a capire se ti si addice di più un cane grande o uno più minuto? Allora forse la tua strada è il classico “giusto mezzo”. Ti consigliamo di visitare una mostra canina per farti un'idea più completa delle razze e delle diverse taglie: in questo modo potrai avere una panoramica più ampia. Ad esempio, una delle razze canine più versatili, in termini di dimensioni, è il Barboncino, disponibile in quattro diverse varietà, dal Toy al Barbone grande mole.

Ma soprattutto ricorda che la taglia non è fondamentale: alla fine, sarà il carattere del tuo cane a fare la differenza!

I nostri articoli più utili

I segnali che dimostrano che il mio cane mi vuole bene

Il mio cane mi vuole bene? Quando amiamo qualcuno, naturalmente desideriamo che quel qualcuno nutra per noi gli stessi sentimenti che proviamo per lui. Quindi anche nei nostri animali vogliamo leggere quei segnali, che ci permettono di capire che ci hanno a cuore tanto quanto noi abbiamo a cuore loro. Tuttavia i cani hanno modi diversi di mostrare il loro amore e non potendo usare le parole per dire "ti voglio bene", trovano altri modi molto teneri per mostrarci il loro affetto. Riconoscere questi segnali è più facile di quanto sembri poiché la capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi.

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.

Il cane può dormire nel letto?

È difficile trovare una risposta univoca a questa domanda. La questione è parecchio dibattuta e i pareri sono contrastanti. Probabilmente le argomentazioni a sfavore di quest'abitudine pesano abbastanza. Ti mostriamo alcuni pro e contro per aiutarti a decidere se lasciar dormire il tuo cane con te oppure no, certi che il rapporto con il tuo cane rimarrà splendido in ogni caso!